Esport in continua espansione: tra i nuovi lavori richieste competenze nei Big Data

L'industria degli esport continua a svilupparsi e professionalizzarsi, c'è una crescente necessità di ottenere personale qualificato per rafforzare la scena.

L’industria degli esport continua a svilupparsi e professionalizzarsi, c’è una crescente necessità di ottenere personale qualificato per rafforzare la scena. Questo si riflette anche in nuove figure lavorative applicate a questo mondo: marketing, gestione degli eventi, coaching e rappresentanza dei talenti, solo per citarne alcuni.

Big Data, competenze fondamentali

Un settore, in particolare, che ha visto una crescita immensa sono i dati sugli esport. Di conseguenza, sta emergendo la necessità che un numero maggiore di esperti nel settore dei dati attraversi il mondo del gioco competitivo.

I dati sono sempre stati fondamentali per gli tutto il mondo esport, data la natura digitale del settore. Per soddisfare questa esigenza i provider di dati, stanno utilizzando nuove tecniche, formando il proprio personale sul mondo esport. Tutti questi dati vengono poi utilizzati ed applicati all’interno del mondo esport in una varietà di applicazioni, inclusa la creazione di offerte di scommesse, la fornitura di statistiche a siti di notizie, squadre di esport e motori di ricerca o la presentazione di programmi e flussi di partite.

Risorse umane e marketing skills

Data la natura tecnica e complessa dei dati sugli esport, i provider spesso si affidano a montagne di competenze tecniche. Tra queste analisti di dati, analisti quantitativi e sviluppatori, per sviluppare prodotti e servizi. Inoltre, con la crescita delle società di dati sugli esport, sono necessari anche ruoli tradizionali nelle risorse umane, nel marketing, nella finanza e nelle vendite.

Il lavoro dietro i riflettori

Anton Janér, CTO e co-fondatore di Abios, azienda che si occupa di questo modo, ha dichiarato in un intervista che la necessità di più esperti nel settore dei dati è chiara. Ma in quanto grande settore dietro le quinte, i dati sugli esport sono probabilmente meno “affascinanti” rispetto ad altre posizioni lavorative. Le luci della ribalta vengono rubate da aziende rivolte ai clienti, nomi familiari come G2 Esports, Riot Games, Aim Lab e Twitch. Le società di dati B2B come Abios, che operano con una presenza in incognito, sono meno note al pubblico. Ma questo non li rende meno importanti.

Scritto da 2watch
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rainbow Six Mobile: ecco il primo alpha test

Xbox, nasce la collaborazione con OPI per gli smalti

Leggi anche
Contents.media