F1, Briatore: “Michael Schumacher voleva ritirarsi dopo Imola ’94”

La rivelazione dell'ex team principal della Benetton, con cui il tedesco vinse i primi due dei suoi sette titoli.

Amato tanto dai tifosi quanto dagli stessi piloti, il circuito di Imola, tappa di questo weekend per il Circus della Formula 1, resta nella memoria collettiva anche i tragici eventi del 1994, quando Roland Ratzenberger e Ayrton Senna morirono proprio sul circuito emiliano: l’austriaco nel corso delle qualifiche, l’asso brasiliano nei primi giri del Gran Premio.

Quella gara, corsa in circostanze surreali, fu portata al termine e vinta da Michael Schumacher, che con la sua Benetton andò poi a vincere il primo dei suoi sette mondiali (cinque dei quali con la Ferrari). Ma il destino di Schumi avrebbe potuto essere ben diverso, secondo quanto rivelato da Flavio Briatore (che di quella Benetton era team principal) al ‘Daily Star’ alla vigilia del Gp del Made in Italy e dell’Emilia Romagna di questa domenica.

“Schumacher era il Pavarotti del volante, ma cambiò dopo la morte di Ayrton Senna. Prese seriamente in considerazione la possibilità di smettere di correre – ha detto Briatore -. Fortunatamente per tutti, ci ripensò. Anche perché Damon Hill non era un pilota degno del titolo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGp, Martin dall’ospedale: prime parole dopo la caduta

Alps Hockey League: Asiago in finale

Leggi anche
Contents.media