Mano pesante su Luca Corberi

Ha evitato la radiazione da parte della Fia ma non un castigo durissimo.

15 anni senza potere scendere in pista. Mano pesante su Luca Corberi, che ha evitato la radiazione da parte della Fia (Fédération Internationale de l’Automobile) ma non un castigo durissimo.

Il pilota di kart bresciano, nello scorso ottobre, durante il mondiale KZ a Lonato del Garda sulla pista del South Garda Karting, di cui è proprietaria la sua famiglia, aveva lanciato l’alettone del suo mezzo contro un altro concorrente, Paolo Ippolito, per poi generare ai box.

Corberi e il suo avvocato hanno una settimana di tempo per presentare appello.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Aleksander Ceferin, da avvocato a presidente Uefa

Superlega europea, le reazioni del mondo del calcio: dai politici ai calciatori

Leggi anche
Contents.media