Jorge Lorenzo: “La Honda deve molto a Marc Marquez”

Il centauro maiorchino: "Deve essere stato difficilissimo per Marc questo periodo di pausa".

Marc Marquez torna sul tracciato di Jerez, dove il 19 luglio 2020 ebbe l’incidente che diede inizio al suo calvario, terminato a Portimao dopo nove mesi lontano dalle piste. Sul suo canale Youtube Jorge Lorenzo ha sottolineato i meriti del centauro catalano: “Per mia fortuna non ho mai avuto uno stop così lungo.

Deve essere stato difficilissimo per Marc, stare a lungo in ospedale e poi iniziare la riabilitazione in maniera molto lenta e faticosa, avendo difficoltà a svolgere movimenti e azioni normalissimi nella vita normale”.

“Il mio infortunio peggiore è stato ad Assen nel 2019. Il primo mese dopo la caduta che ha coinvolto schiena e vertebre è stato veramente un incubo. Non riuscivo a dormire, ero alle Maldive e ho fatto portare un’amaca della spiaggia in camera d’albergo perché era l’unica inclinazione che mi faceva chiudere occhio.

In Olanda mi sono reso conto che era giusto ritirarmi, è la prima volta che ho pensato ‘ma io cosa ci faccio qui'”.

Secondo il maiorchino, la Honda deve moltissimo a Marquez, che ha mascherato con la sua classe i problemi della moto negli ultimi anni: “Gli ultimi sei titoli mondiali che ha vinto sono tutti per merito di Marc. Un pilota veramente unico ed estremo per stile di guida e aggressività, capace di mascherare i limiti della moto.

I tecnici giapponesi stanno cercando di rendere la RC213V più adatta a diversi stili di guida, ma non è facile riuscire a fare quello che ad esempio è riuscito a fare Luigi Dall’Igna in Ducati, moto che adesso è adatta a praticamente tutti i piloti”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Roma, Sarri arriva con un attaccante

Lautaro Martinez, fedeltà all’Inter: “Rapporto incredibile”

Leggi anche
Contents.media