Sinner, il coach Piatti: “Non è ancora il giocatore di cui tutti parlano”

"Lasciamogli il tempo di sbagliare e capire"

L’allenatore di Jannik Sinner, Riccardo Piatti, in un’intervista a Sky non fa drammi dopo la sconfitta nel finale del Masters 1000 a Miami: “Jannik non è ancora quel giocatore di cui tutti parlano, deve crescere e fare esperienza. E’ innegabile che le sue prospettive siano importanti, ma come ho sempre detto ha bisogno di due elementi: il tempo e il lavoro.

Per cui, lasciamogli anche il tempo di sbagliare e capire”.

Il tennista altoatesino, che ha perso in finale contro il polacco Hurkacz, ora si cimenterà nella stagione sulla terra rossa: “Il nostro programma prevede un impegno importante sulla terra e sono convinto che a Madrid, Roma e a Parigi sarà pronto”.

Il sogno è partecipare alle ATP Finals di Torino, ma per farlo dovrà arrivare tra i primi 8 tennisti della ATP Race: “Dopo Wimbledon, poi, vedremo dove sarà e nel caso penseremo a Torino”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ritorno a Napoli, Rafa Benitez frena

Civitanova in Champions League

Leggi anche
Contents.media