Matteo Berrettini: tutte le vittorie e i risultati importanti raggiunti in carriera

Giunto in finale al torneo di Stoccarda, dove dovrà affrontare il britannico Andy Murray in una finale sicuramente molto prestigiosa, Matteo Berrettini è riuscito in un'altra impresa importante per il tennis italiano e per la sua carriera.

Giunto in finale al torneo di Stoccarda, dove dovrà affrontare il britannico Andy Murray in una finale sicuramente molto prestigiosa, Matteo Berrettini è riuscito in un’altra impresa importante per il tennis italiano e per la sua carriera. Si tratta, infatti, della terza finale, da parte del tennista italiano, su erba, una superficie che, notoriamente, non si addice ai tennisti italiani, dopo le due finali, vinte, da parte del tennista italiano in due tornei differenti. Al di là della finale raggiunta a Wimbledon, infatti, Matteo Berrettini può vantare di essere uno dei giocatori italiani più vincenti di sempre sulla superficie dell’erba, nonché uno dei più prestigiosi tennisti italiani della storia. All’inizio della carriera di Matteo Berrettini, nessuno avrebbe potuto scommettere, anche sui migliori siti sicuri di scommesse sportive online, a proposito di risultati così importanti, che l’hanno proiettato al best ranking in sesta posizione. A questo punto, infatti, vale la pena prendere in considerazione quali siano stati i risultati importanti e le vittorie che il tennista romano ha conseguito nel corso della sua carriera, al fine di sottolineare tutto il processo che l’ha riguardato nel corso degli anni.

Le vittorie e i record di Matteo Berrettini in carriera

Al fine di prendere in considerazione quali sono stati i risultati importanti di Matteo Berrettini nel corso della sua carriera, non si può non partire da alcuni record che hanno interessato il tennista di Roma. Matteo Berrettini è il primo italiano di sempre ad aver disputato una finale al torneo di Wimbledon, nonché il primo ad aver centrato la semifinale nel torneo degli Australian Open. Si tratta dell’unico tennista ad aver disputato ben 4 finali su erba, comprendendo anche Wimbledon, oltre che l’unico tennista italiano ad aver vinto un torneo ATP 500 sulla superficie dell’erba. Le vittorie, in quanto a tornei nel singolare, sono state relativamente poche, dal momento che Berrettini, in finale contro Andy Murray, potrebbe giungere al suo sesto torneo vinto in carriera. Tuttavia, sono state tantissime le semifinali e le finali raggiunte dal tennista italiano a rendere possibile una sua ascesa in classifica.

Il primo torneo vinto da Matteo Berrettini è sulla terra rossa di Gstaad, in Svizzera, dove Berrettini ha battuto lo spagnolo Roberto Bautista Agut in due set, in occasione del 29 luglio del 2018. Con questa vittoria, Berrettini ha iniziato anche a scalare la classifica raggiungendo risultati importantissimi, tra cui meritano di essere considerati anche e soprattutto quelli negli Slam. Quasi un anno dopo, il 28 aprile del 2019, Matteo Berrettini ha vinto il suo secondo torneo in Ungheria, a Budapest, ancora una volta sulla superficie della terra rossa, avendo battuto il serbo Filip Krajinovic in tre set. Il 16 giugno del 2019 è arrivato il primo titolo su erba, a Stoccarda, dove Berrettini disputerà la finale contro Andy Murray per ripetersi a distanza di 3 anni; in quel caso, l’avversario sconfitto fu il canadese Felix Auger-Aliassime, ancora una volta in due set. Per attendere il quarto torneo vinto da Matteo Berrettini bisognerà spostarsi fino al 25 aprile del 2021, sulla terra rossa di Belgrado in Serbia, dove il tennista di Roma ha battuto in tre set il russo Aslan Karatsev.

Ovviamente, berrettini ha trovato, nel 2021, un anno eccezionale, in cui è stato in grado di conquistare anche il suo primo titolo 500 a Londra, nel prestigiosissimo torneo del Queen’s, dove ha battuto l’idolo e il tennista di casa Cameron Norrie in tre set; da quel momento in poi, è iniziata la stagione straordinaria di Matteo Berrettini che ha poi realizzato il sogno di giungere all’atto ultimo del Wimbledon, per poi mantenere una progressione costante anche nella seconda parte della stagione, fino a giungere verso le ATP Finals, ultimo appuntamento tennistico della stagione in cui i migliori tennisti dell’anno si confrontano sulla superficie neutra del cemento.

I risultati di Matteo Berrettini negli Slam

Come si diceva, Matteo Berrettini non è soltanto un tennista in grado di vincere tornei e di realizzare record importanti per il tennis italiano e non solo, ma anche un atleta che è stato fondamentale per il tennis italiano negli ultimi anni, soprattutto dal punto di vista internazionale; con il miglior ranking, la sesta posizione, raggiunto il 31 gennaio del 2022, Matteo Berrettini è entrato a far parte di una vera e propria cerchia ristretta di tennisti italiani in grado di raggiungere le parti altissime della classifica ATP di tennis; ciò che sorprende particolarmente è, naturalmente, la capacità, da parte del tennista italiano, di ottenere risultati incredibili nel contesto degli Slam, dove è stato in grado sempre di superare la prima settimana.

Agli Australian Open il miglior risultato di Berrettini è la semifinale raggiunta nel 2022, dove il romano è stato sconfitto in quattro set da Rafael Nadal, poi vincitore del torneo. Nel torneo di Parigi, il Roland Garros, Matteo Berrettini ha raggiunto i quarti di finale nel 2021, mentre è ormai nota la finale raggiunta a Wimbledon nel 2021, in un anno sicuramente importantissimo per il tennista romano. Nel 2019, inoltre, Matteo Berrettini ha raggiunto la semifinale nel contesto degli US Open, dove, ancora una volta, è stato sconfitto da Rafael Nadal.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fantacalcio 2022-23: quando fare l’asta e cosa sapere

Allenatori italiani all’estero: il made in Italy è sempre più richiesto

Leggi anche
Contents.media