Roger Federer: “Va aumentata la velocità dei campi”

Le parole del tennista svizzero: "Le superfici ora sono troppo simili tra loro".

Roger Federer a margine di un evento con il suo sponsor ha parlato del momento generale del tennis e sulla progressiva scomparsa dei giocatori serve-and-volley: “Innanzitutto, sono del parere che l’allenatore debba essere il primo a spronare il suo giocatore ad andare a rete.

Non si può rimanere sempre a fondo campo. Anche i direttori dei tornei hanno un’influenza notevole sull’andamento delle partite. Se tutti i direttori dei tornei desiderano avere condizioni lente, allora dimenticatevi che si possa vedere del serve-and-volley”.

“Io credo che sarebbe bello avere una certa varietà in termini di velocità dei campi. Non sto dicendo che voglio soltanto campi rapidi, ma penso che – se ci fossero maggiori differenze tra le superfici – i giocatori sarebbero costretti ad adattarsi e lo spettacolo ne beneficerebbe”.

“Se si auspica un ritorno del serve-and-volley, è necessario aumentare la velocità dei campi prima di tutto. Non c’è un’altra soluzione, e penso che alcuni lo abbiano fatto”, sono le parole ripotate da Tennis World Italia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Daniele De Rossi: “In Italia squadre inguardabili”

Inter: Pochettino va alla carica per Eriksen

Leggi anche
Contents.media