Chi è Lara Gut: la sciatrice svizzera dal palmares infinito

Lara Gut è diventata famosa per i suoi numerosi successi sulle piste da sci e per il suo matrimonio col calciatore Valon Behrami.

Lara Gut è una delle sportive più famose della Svizzera, nonché la più forte sciatrice elvetica del nuovo millennio. Conosciuta in Italia anche per via del matrimonio con il calciatore Valon Behrami, ex Genoa e Fiorentina tra le tante, la sua è una storia ricca di vittorie e medaglie.

Chi è Lara Gut

Lara Gut nasce a Soregno il 27 Aprile 1991. Possiede la doppia cittadinanza, in quanto figlia di padre svizzero e madre italiana. Sposata con Valon Behrami, dal 2017-2018 ha deciso di iscriversi alle gare aggiungendo al suo anche il cognome del marito.

La carriera e il palmares di ricco di medaglie

La Gut fece il suo esordio in un Mondiale a soli 16 anni, pur non classificandosi alla fase finale dello slalom gigante.

In quei primi anni la svizzera fece fin da subito vedere il suo grande talento, ottenendo due argenti ai mondiali junior e diversi podi in Coppa Europa.

Nel 2008 divenne la più giovane di sempre a vincere un supergigante nel corso di una Coppa del Mondo. Tuttavia pochi mesi dopo dovette registrare uno dei più grandi infortuni della sua carriera. Una lussazione all’anca l’obbligò a stare ferma per tutta la stagione successiva, tra cui l’atteso appuntamento delle Olimpiadi invernali.

Quando rientrò dovette attendere il 2013 per riottenere una soddisfazione, grazie alla medaglia d’argento nel supergigante ai Mondiali di Schladming.

LEGGI ANCHE: Chi è Federica Brignone, un diamante dello sci italiano

gut supergigante

Nel 2014 cominciò a fare la voce grossa nel panorama sciistico. Con nove podi e sette vittorie ottenne la vittoria della Coppa del Mondo di supergigante. Inoltre vinse anche il bronzo in discesa libera alle Olimpiadi di Soci.

In Coppa del Mondo fece ancora meglio nel 2016, quando conquistò il trofeo sia a livello generale che nel supergigante. L’anno successivo, dopo aver vinto il bronzo nel supergigante ai Mondiali, dovette chiudere in anticipo la stagione per via di un secondo infortunio. Non fu un’annata facile per la Gut, che oltre all’infortunio diede mostra di difficoltà nella gestione della pressione e dell’ansia.

Dopo aver mancato la medaglia alle Olimpiadi del 2018, ai Mondiali di Cortina 2021 ha finalmente vinto per la prima volta la medaglia d’oro. Oltre al primo posto nel supergigante, la svizzera ha ottenuto anche un bronzo nella discesa libera. La Gut, dopo questi successi, vanta in carriera 57 podi e 30 vittorie.

LEGGI ANCHE: La storia di Sofia Goggia: tutto sulla sciatrice italiana

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Sabrina Simader: la prima sciatrice della storia del Kenya

Paola Egonu: “Portabandiera? Onore immenso”

Leggi anche
Contents.media