Chi è Larissa Iapichino: dagli inizi ai record indoor di salto in lungo

Larissa Iapichino a soli 18 anni ha eguagliato il record di mamma Fiona May, diventando la detentrice del record italiano di salto in lungo indoor.

La giovanissima Larissa Iapichino ha già scritto una pagina importante dello sport italiano, stabilendo a soli diciotto anni il record italiano indoor di salto in lungo, oltre al record mondiale categoria junior. Una prestazione che fa sognare alla giovane italiana la possibilità di partecipare ai Giochi Olimpici di Tokyo 2021.

Chi è Larissa Iapichino

Larissa Iapichino è nata a Borgo San Lorenzo il 18 luglio 2002. È figlia di una grande coppia di sportivi: la madre è Fiona May, due volte campionessa del mondo in salto il lungo, mentre il padre Gianni è un ex astista e multipista italiano. Tuttavia la coppia è oggi separata, tanto che Larissa è costretta a dividere l’anno tra un genitore e l’altro. Fiona è la primogenita, ma ha anche una sorella di nome Anastasia, di otto anni più piccola.

Inizialmente ha praticato ginnastica artistica, salvo poi abbracciare la disciplina di famiglia. Dopo aver fatto parte dell’Atletica Calenzano e dell’Atletica Firenze Marathon, oggi è tesserata con le Fiamme Gialle.

Attualmente oltre all’attività sportiva, porta avanti anche lo studio, frequentando il liceo scientifico Leonardo da Vinci di Firenze. È fidanzata con Matteo Melluzzo, giovane velocista della nazionale italiana.

iapichino 2019

La giovane carriera

Classe 2002, la sua carriera è ancora agli inizi. Nonostante ciò la Iapichino è riuscita a togliersi già delle soddisfazioni. Nel 2020, ancora minorenne, fece registrare due ottime prestazioni. La prima, ad Ancona, dove saltando in lungo 6,64 m fece registrare la miglior prestazione u20 italiana di sempre, nonché tra le dieci migliori di sempre a livello italiano. Qualche mese dopo, a luglio, fece registrare il record italiano u20 nel salto in lungo indoor.

Nei Campionati Italiani Assoluti di Atletica Leggera, tenutesi a Padova il 29 agosto 2020, è diventata la più giovane campionessa italiana di sempre. Il meglio tuttavia doveva ancora arrivare. Nel febbraio 2021 grazie ad un salto di 6,91m ha eguagliato il primato indoor di salto in lungo detenuto proprio dalla madre. Inoltre una tale gesto atletico le ha permesso di battere un altro primato, diventando anche la detentrice del record mondiale under 20.

LEGGI ANCHE: La storia dell’atletica leggera: dalla nascita ad oggi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mercato Juventus: occhi puntati su Emerson Palmieri

Rinnovo Belotti: la mossa di Cairo

Leggi anche
Contents.media