Chi è Tiger Woods, il golfista più vincente di sempre

Tiger Woods si dimostra subito un prodigio del golf, vincitore di 110 trofei professionistici è considerato il golfista più forte di sempre.

Il mondo dello sport ha ben presente chi è Tiger Woods, considerato da tutti il golfista più forte di sempre.

Chi è Tiger Woods

Tiger Woods, all’anagrafe Eldrick Tont Woods, nasce nel 1975 a Cypress, nella Contea di Orange in California.

“Tiger”, come lo soprannominò il padre, inizia a giocare a golf fin da quando muove i primi passi e dimostra subito di essere molto vicino al concetto di bambino prodigio del golf. All’età di 15 anni, nel 1990, diventa il più giovane golfista di sempre a vincere i Campionati Nazionali Juniores. Dopo aver conseguito lo stesso trofeo anche nei due anni seguenti, esordisce nel circuito professionistico vincendo altri de trofei.

Si consacra ufficialmente tra i grandi vincendo gli US Masters di Augusta a soli 21 anni, diventando il più giovane di sempre a riuscirci. In seguito, tra il 2000 e il 2001, vince consecutivamente tutti e 4 i tornei Major, compiendo l’impresa unica che passa alla storia come “Tiger Slam”.

Ad oggi, Tiger vanta 110 trofei professionistici, di cui 15 trofei Major, ed è il golfista con più trofei individuali all’attivo.

Nonostante questo, il golfista californiano ha sempre dichiarato di voler battere il record di Major vinti di Jack Nicklaus (18). Grazie ai suoi numerosi successi, ha mantenuto salda la prima posizione del ranking mondiale dal 12 giugno 2005 al 30 ottobre 2010.

Leggi anche: La storia di Thomas Brady: tutto sul quarterback

Una breve pausa

Nel novembre del 2009, Tiger Woods rimane ferito in un incidente stradale in Florida. Come ampiamente prevedibile considerando l’entità mediatica del soggetto, non passò troppo tempo prima che l’opinione pubblica fece nascere delle teorie che confutavano l’ipotesi dell’incidente automobilistico. Teorie supportate da alcuni dettagli definiti “oscuri” dagli investigatori che si occuparono di indagare sulla vicenda. A causa di questo scandalo, nel dicembre del 2009, Woods annunciò il suo ritiro a tempo indeterminato dalle competizioni. In seguito, nell’aprile del 2010, prese parte ai Masters, interrompendo il periodo di stop dopo circa cinque mesi.

Dopo un periodo di privo di grosse soddisfazioni a livello di trofei, Woods ritrova la sua forma migliore sul finire del 2011. Grazie alla vittoria, arrivata in Florida dopo quasi 2 anni di digiuno, il golfista californiano agguanta di nuovo la prima posizione del ranking.

Leggi anche: I procuratori sportivi più potenti del 2020

Un record off-topic

Nel 2012, la rivista Forbes lo piazza al primo posto della classifica degli sportivi più pagati al mondo, con un guadagno di quasi 84 milioni di dollari. Woods, infatti, ancora oggi vanta partnership con grandi firme come Nike, PepsiCo e Gatorade. Inoltre, nel 2014 è diventato il primo sportivo al mondo ad aver superato un miliardo di dollari di guadagni tra vittorie e sponsor.

tiger-woods

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

L’Atalanta vuole fare un salto nella storia

Briatore: “Alonso e Schumacher avevano la stessa motivazione”

Leggi anche
Contents.media