Chi è Nicolò Melli: l’italo-americano che vuole affermarsi in NBA

Nicolò Melli è uno dei migliori italiani nel panorama cestistico che dal 2019 ha realizzato il suo sogno di giocare in NBA.

Nicolò Melli è un giocatore dei New Orleans Pelicans e della Nazionale azzurra di pallacanestro. Dopo ottime annate in Europa, tra cui quelle all’Olimpia Milano, è dal 2019 uno dei tre italiani attualmente in NBA insieme a Danilo Gallinari e Niccolò Mannion.

Chi è Nicolò Melli

Melli è nato a Reggio Emilia il 26 Gennaio 1991. Ha anche la cittadinanza americana, dato che sua madre Julie Vollertsen, ex pallavolista, è nata degli Stati Uniti e con gli USA ha vinto l’argento alle Olimpiadi del 1984. Pure sua padre ha avuto una carriera sportiva, giocando a basket in categorie minori.

Pur vacillando all’idea di ripercorrere le orme della mamma, anche alla luce del fisico imponente, decise di giocare a pallacanestro.

Il suo fu un percorso da predestinato. Esordì in Serie A a soli 14 anni, sfruttando un’epidemia influenzale che obbligò la Reggiana a schierare diversi giovani. Il suo triennio a Reggio Emilia lo mise in luce come uno dei migliori talenti del panorama cestistico italiano, cosa che venne confermata dalla sua presenza nell’Italia U20 che vinse l’argento agli Europei di categoria.

melli carriera

Dall’Olimpia Milano al sogno NBA

Cercato da diverse squadra importanti, nel 2010 venne acquistato dall’Olimpia Milano. Tolta una parentesi di sei mesi in prestito a Pesaro, Nicolò stesse cinque anni nella società di Giorgio Armani. Con i meneghini si impose come uno dei migliori difensori della squadra e diede un contributo decisivo nella vittoria dello scudetto nel 2014, soprattutto in gara-6 e gara-7 della finale contro la Montepaschi Siena.

Nell’estate del 2015 decise di accettare l’offerta del Bamberg e di trasferirsi in Germania. Grazie ad un altro italiano, coach Andrea Trincheri, Melli divenne una delle ali più forti d’Europa, tanto da vincere diversi premi di MVP in alcune giornate di Eurolega. Col club tedesco vinse due campionati, una coppa di Germania e una Supercoppa nazionale. Inoltre venne inserito per due anni consecutivi nel miglior quintetto della Bundesliga, oltre che nel secondo quintetto dell’Eurolega 2017.

melli brose

Dopo i due anni tedeschi, Melli firmò con il Fenerbache. Con la squadra turca raggiunse ben due Final Four di Eurolega, senza però riuscire ad alzare il trofeo. In territorio nazionale ampliò nuovamente il suo palmares, vincendo uno scudetto, una Coppa di Turchia e una Coppa del Presidente.

Nel 2019 venne acquistato dai New Orleans Pelicans, realizzando il sogno NBA. Al suo esordio segnò 14 punti, diventando l’italiano a segnare di più al suo debutto nella lega americana. Nella sua prima stagione venne coinvolto in modo discontinuo, trovando però ottime prestazioni nei pochi minuti di utilizzo. A causa del Covid-19 prese parte alla “Bolla di Orlando” per portare a termine la regular season. Confermato nel roster, nel 2021 fatica a trovare spazio. Nonostante ciò Melli è riuscito a ottenere il rispetto dei media e soprattutto dei compagni, che hanno sempre speso belle parole per lui.

LEGGI ANCHE: La storia di Marco Belinelli: una vita tra Bologna e NBA

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La settimana di Ibrahimovic a Sanremo: gli impegni tra campo e Festival

1000 Miglia 2021, c’è una nuova data

Leggi anche
Contents.media