Chi è Gregg Popovich, l’allenatore dei San Antonio Spurs e della Nazionale NBA

Chi è Gregg Popovich, allenatore dei San Antonio Spurs e della Nazionale di basket NBA: carriera e vita privata.

Gregg Popovich è uno degli allenatori NBA più vincenti di sempre. Tecnico di San Antonio Spurs e della Nazionale USA, si appresta a guidare il team statunitense nei prossimi Giochi Olimpici a Tokyo.

Chi è Gregg Popovich

La carriera da allenatore di basket di Gregg Popovich inizia fin dalla giovane età, quando a 23 anni l’allenatore diviene vice allenatore della Air Force Academy, dal 1972 fino al 1978.

Nato da una coppia di genitori jugoslavi, dopo l’esperienza come vice della Air Force, Gregg Popovich passa per varie esperienze, tra cui quella come secondo ai San Antonio Spurs, dove rimane per 4 anni. Dopo una parentesi con i Golden State Warrior, Gregg Popovic ha il suo ritorno ai San Antonio Spurs, dove diviene general manager e vice presidente. A partire dalla stagione 1996-1997 si nomina head coach della società, e da lì inizia una storia costellata di successi, con la vittoria di cinque ambiti campionati NBA.

Gregg Popovich, oltre a guidare con successo i San Antonio Spurs, nel 2018 è diventato anche allenatore degli Stati Uniti di basket, dove ha avuto una parentesi come vice tra il 2002 e il 2004. Gregg Popovich, grazie alle sue indiscusse qualità, è riuscito a strappare ai San Antonio Spurs uno stipendio faraonico, grazie a un contratto da 11 milioni di dollari.

L’allenatore Gregg Popovich si è assolutamente guadagnato tutto quello che percepisce.

Nella stagione 2014-15 Popovich ha raggiunto quota 1000 vittorie da allenatore, mentre il 4 febbraio del 2017 ha stabilito un nuovo record per la NBA, divenendo di fatto l’allenatore di basket più vincente con la stessa franchigia, grazie alle 1128 partite vinte in carriera e superando così Jerry Sloan, che deteneva il primato fino a quel momento.

LEGGI ANCHE: La storia delle Olimpiadi: dalla nascita ai giorni nostri

Scritto da Vincenzo Pennisi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cristian Brocchi evidenzia un difetto di Manuel Locatelli

Lorenzo Insigne: “Sto vivendo una favola”

Leggi anche
Contents.media