Gazidis: “Milan, la strategia prende forma…”

"Sono convinto che la Serie A possa tornare al vertice del calcio. Il Milan ha le maggiori potenzialità di crescita".

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan, ha parlato nel giorno di Sant’Ambrogio ai microfoni del canale tematico del club.

“Abbiamo vissuto un periodo molto difficile. Con perdite terribili. Allo stesso tempo c’è speranza, c’è uno spirito forte nella città. Spero che sia una festa il più possibile serena per tutti.

Noi stiamo facendo tutto il possibile per dare gioia ai nostri tifosi ed anche alla città. Sant’Ambrogio è anche il protettore delle api e la gente di Milano, come le api, è molto operosa. Sono sicuro che con questa qualità, la città tornerà più forte che mai”.

“Milano è una città fantastica, veramente. Con mia moglie siamo rimasti a Milano durante tutto il periodo del lockdown. Abbiamo visto una città forte: la gente è generosa e con incredibile forza.

Sono orgoglioso di considerarmi un cittadino di questa bella città. Mi sento veramente di Milano. Milano è una città che abbraccia modernità, creatività. È una città con una grande storia, certamente, ma anche una città che guarda avanti. Queste qualità le vogliamo vedere anche sul campo, con una squadra moderna, una squadra che gioca al calcio ‘progressista’. Con giocatori che indossano la maglia con orgoglio, lo stemma con orgoglio. Questa è la visione del calcio e della squadra, che giocherà nello stadio più bello del mondo.

Questa è l’ispirazione per me, ogni giorno. Veramente credo che questo futuro non sia troppo lontano”.

“Sono convinto che la Serie A possa tornare al vertice del calcio. Il Milan ha le maggiori potenzialità di crescita. Ne ero convinto quando ho accettato questa sfida, ne sono ancora più convinto oggi. Vedendo come la nostra strategia sta prendendo forma, mi dà grande soddisfazione. Sono un amante del calcio, mi sento orgoglioso e privilegiato di far parte, ogni giorno, di questo grande club”, ha concluso.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Maradona, il figlio Diego Junior: “Ho un grande rimpianto”

Lukaku: “Io tra i primi 5 attaccanti al mondo”

Leggi anche
Contents.media