Lippi su Buffon: “In campo a 42 anni? Non me l’aspettavo”

Fu suo allenatore alla Juventus e ct in Nazionale: ora commenta la longevità agonistica del portiere bianconero.

Hanno vinto tanto insieme, riscrivendo la storia del calcio a livello di club e soprattutto di Nazionale. Sono Marcello Lippi e Gianluigi Buffon, insieme nella Juventus pluriscudettata di inizio millennio e poi in Azzurro, quando l’Italia vinse i Mondiali 2006.

Nel frattempo il portiere è ancora in campo, e il suo ex allenatore si dice stupito dalla sua longevità agonistica.

“Lo ammetto, il fatto che a 42 anni Buffon ancora giocasse non me l’aspettavo. Tanto più per un motivo, che lui ha già pronta un’importante carriera da dirigente”, ha spiegato Lippi a ‘Tuttosport’.

“Buffon è già pronto a lavorare in un ruolo di altissimo livello in Juventus o in Federcalcio.

Una figura come la sua lo meriterebbe. Gigi ha tutto, saggezza, personalità e capacità di comunicare. Evidentemente però non si è ancora stufato di andare al campo, lavorare e giocare. E questo è bellissimo, finché è così vada avanti per la sua strada”, ha concluso l’ex ct dell’Italia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mick Schumacher e il rinvio del debutto: “Così avrò più tempo”

Inter, Lautaro Martinez a cuore aperto tra presente e futuro

Leggi anche
Contents.media