Chi è Romano Floriani Mussolini: il pronipote del Duce che gioca nella Lazio

Scopriamo chi è Romano Floriani Mussolini, il terzino della Lazio pronipote del Duce.

Romano Floriani Mussolini è un nuovo giocatore della Primavera della Lazio. Scopriamo chi è questo giovane calciatore, che porta sulle spalle un cognome importante per la storia italiana.

Chi è Romano Floriani Mussolini

Classe 2003, è figlio di Alessandra Mussolini e Mauro Floriani.

Romano ha deciso di tenere anche il cognome della madre, alla luce del suo legame di parentela col Duce, di cui è pronipote. Non solo questo, vanta anche Benito tra i suoi secondi nomi.

Terzino destro, ma all’occorrenza anche centrale, ad inizio 2021 ha collezionato le prime presenze in Primavera. Approdato in biancoceleste nella stagione 2016/2017, dopo aver fatto parte dell’Academy giallorossa negli anni precedenti.

Inizialmente fatica a trovare spazio alla Lazio e nel 2018 decide di andare in prestito, per mezzo campionato, alla Vigor Perconti.

Una volta tornato alla base riesce a conquistarsi una maglia da titolare in Under 17 e poi in Under18. Ora è atteso da un salto di qualità in Primavera, come spiega il responsabile del settore giovanile Mauro Bianchessi:

Ho puntato molto su questo ragazzo facendogli svolgere due anni di lavoro particolareggiato finché non sono emerse le sue potenzialità. Ora raccoglie i frutti del duro lavoro. Il cognome non influenza, in campo va chi merita.

LEGGI ANCHE: Chi è Abdoulaye Dabo: tutto sul nastro nascente del calcio europeo

romano floriani

La madre Alessandra Mussolini ha invece deciso di tenere un profilo più basso, quando il nome del figlio ha cominciato a circolare sul web:

Io ne sto fuori, sulla sua vita e sulle sue cose non vuole alcuna intromissione. Rischio strumentalizzazioni? Non c’è nulla da commentare, è un tema da cui preferisco stare fuori. Sulla sua vita e sulle sue cose, mio figlio non vuole alcun tipo di intromissione.

Un cognome non facile, specie in un contesto come quello laziale. Difatti la Curva Nord non ha mai nascosto, con saluti romani o cori a favore del Duce, il suo orientamento politico pro fascismo. Ora tocca a Mussolini Jr riuscire a isolarsi dalle voci derivanti dal peso del suo cognome e di realizzare il suo sogno di diventare un calciatore della prima squadra.

LEGGI ANCHE: Il derby tra Lazio e Roma: i precedenti che hanno scritto la storia

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La storia della linguaccia di Alex del Piero: le origini della leggenda

Chi è Paul Gascoigne: la Gazza inglese col vizio dell’alcool

Leggi anche
Contents.media