Chi è Robert Platek: tutto sul nuovo patron dello Spezia

Robert Platek, abile uomo d'affari e già presente nel mondo dello sport ed è il nuovo proprietario dello Spezia.

Con una trattativa lampo, lo Spezia Calcio è passato nelle mani della famiglia Platek. Dopo tredici anni di presidenza Volpi, che ha portato il club ligure dalla Serie D fino alla massima competizione nazionale, il club ligure si prepara a vivere una nuova epoca.

Il volto della nuova dirigenza è quello di Robert Platek: il finanziere di fiducia di Michael Dell avrà l’obbligo di garantire un futuro solido e vincente allo Spezia.

Chi è Robert Platek

Robert Platek vive a Washington e fa parte della MSD Capital. L’azienda però non è coinvolta nell’acquisto del club bianconero, ma rende l’idea dell’importanza e della solidità economica del nuovo proprietario.

Platek ha 56 anni e ha un passato di tutto rispetto.

Si è laureato nel 1986 alla Rutgers University, nel New Jersey. Nei successivi quattro anni è stato analista finanziario alla Chase Manhattan Bank e, dal 1991 al 1994, membro dell’High yield trading group di Citicorp securities. Prima di entrare nell’azienda di Michael Dell, ha dato vita a Lp, Griffin Partners e Plymouth Partners.

Non è nuovo nell’investire nel mondo dello sport. L’americano è infatti proprietario anche Sonderjysk in Danimarca e il Casa Pia in Portogallo.

In passato ha anche partecipato al finanziamento del Burnley. Inoltre è anche a capo di una squadra all-star di basket a New York che partecipa a eventi di beneficenza. Da Febbraio 2021 la grande occasione con il club allenato da Vincenzo Italiano.

L’acquisto dello Spezia Calcio

Come si evince da una nota della formazione ligure, Platek si è dichiarato felice dell’acquisto del 100% delle quote. La sua famiglia ritiene la Serie A un élite nel calcio internazionale. La scelta è ricaduta sullo Spezia perché il club rispecchia i valori del gruppo Platek, ossia quelli di dedizione al lavoro e di umiltà.

Quella di Platek è la sesta proprietà americana in Italia e l’ennesimo fondo di private equity nel calcio. Tuttavia è lo stesso presidente Volpi a garantire sulla serietà di questa nuova dirigenza, soprattutto dal punto di vista economico, sebbene lui stesso non abbia mai incontrato Platek di persona. Sul sito del club la famiglia Platek ha voluto rilasciare le prime dichiarazioni a seguito dell’affare che dovrebbe aggirarsi attorno ai 23 milioni di euro:

Siamo onorati di poter portare avanti la tradizione dello Spezia Calcio, una squadra che ha lavorato duramente per poter entrare a far parte della serie A. Siamo inoltre contenti di poterci affiliare agli Aquilotti, i fan del team, ora e negli anni a venire”.

È importante per i Platek mantenere la continuità con il management precedente che è riuscito a portare la squadra in serie A. Resteranno dunque tutti nelle loro posizioni, inclusi il Presidente Stefano Chisoli, Mauro Meluso, Direttore Sportivo, e il Manager Vincenzo Italiano.

La Famiglia Platek spera di vedere al più presto il Sindaco Pierluigi Peracchini, i fan e chi ha contribuito al successo del Club in modo da poter discutere i diversi aspetti di una futura collaborazione. Gli incontri ad oggi non sono stati possibili solo per motivi di riservatezza e per il rispetto dovuto al signor Volpi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le clausole rescissorie più assurde nel calcio: da Benzema a Suarez

Classifica incassi Champions League: quale squadra guadagna di più?

Leggi anche
Contents.media