Chi è Alisson Becker: carriera del portiere brasiliano

Alisson Becker è uno dei migliori portieri a livello internazionale, titolare del Liverpool e del Brasile.

Alisson Becker è una vecchia conoscenza del calcio italiano, visto il suo trascorso alla Roma. Nonostante non abbia ancora trent’anni ha già in bacheca trofei importanti come la Copa America e la Champions League.

Chi è Alisson Becker

Alisson Becker è nato a il 2 ottobre 1992 a a Novo Hamburgo.

È cresciuto in una famiglia di classe media e in condizioni umili. Insieme al fratello maggiore Muriel, e grazie all’importanza dello sport secondo i suoi genitori, Alisson iniziò a giocare a calcio già a sei anni.

Per tutta la durata della sua esperienza giovanile ha giocato nell’Internacional, prestigioso club brasiliano. Sia lui che il fratello erano portieri e fu molto difficile gestire la rivalità. A spuntarla fu però il piccolo Alisson che si prese il ruolo da titolare.

Nel 2013 ha fatto l’esordio in prima squadra. Con i biancorossi ha vinto ben cinque campionati consecutivi. Il fratello invece ha preferito cambiare squadra e oggi gioca nella Fluminense. Le sue grandi doti tra i pali furono evidenti pure a un grande campione come Nelson Dida che nel 2015, ormai al tramonto della sua carriera, approdò all’Internacional ma dovette ammettere la superiorità del giovane collega.

Per quanto riguarda la vita privata è sposato dal 2017 con la compagna Natalia, da cui ha avuto una figlia.

Oltre al calcio, tennis e pesca sono le sue più grandi passioni. Se non avesse fatto il calciatore, sarebbe finito a fare il militare. Inoltre è molto cristiano, tanto da tenere una copia della Bibbia sul comodino di fianco al letto.

alisson portiere

Le esperienze con Roma, Liverpool e Brasile

Le sue parate attirarono le attenzioni di diversi club europei. La più decisa fu la Roma che lo acquistò per farne il secondo di Szcyensy. Dopo il trasferimento del polacco alla Juventus, divenne titolare della formazione giallorossa. Fu uno dei protagonisti della Champions League tanto da essere inserito nella TOP XI. La sua squadra arrivò fino alla semifinale e lui fu protagonista di ben cinque cleen sheet.

alisson giallorosso

Nell’estate del 2018, dopo due anni nella Capitale, venne acquistato per 62,5 milioni dal Liverpool che cercava un sostituto di Loris Karius. Questo trasferimento lo ha reso il portiere più pagato della storia del calciomercato. Coi Reds ha vissuto una prima stagione da sogno che si è conclusa con la vittoria della Champions League, venendo nominato miglior portiere della competizione. Pure nell’annata 2019-2020 ha ottenuto altre grandi soddisfazioni, tra cui la vittoria della Premier League (atteso da trent’anni) e del Mondiale per Club.

alisson liverpool

Con il Brasile, dopo aver giocato nella giovanili, ha esordito nella Nazionale maggiore nel 2015. Ha preso parte al Mondiale di Russia nel 2018 ed è stato il titolare della formazione che ha vinto la Copa America nel 2019.

LEGGI ANCHE: Chi è Neymar: da erede di Pelé a Re di Parigi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mick Schumacher: “Non mi importa dei paragoni”

Chi è Alberto Tomba, la stella d’oro dello sci italiano

Leggi anche
Contents.media