Chi è Robin Gosens: il goleador che non ti aspettavi

Robin Gosens è uno degli esterni più ricercati nel panorama calcistico europeo, assist-man e goleador dell'Atalanta di Gasperini.

Robin Gosens arriva all’Atalanta nel 2017, l’anno del ritorno in Europa, come alternativa low budget a Spinazzola. Ad oggi, invece, il tedesco con cittadinanza olandese è uno degli esterni più importanti e imprevedibili non solo a livello nazionale, ma in tutto il panorama europeo.

Chi è Robin Gosens

Nasce ad Emmerich am Rhein nel luglio del 1994 e inizia a giocare a calcio nelle squadre della zona. Nel 2012, il Vitesse gli mette gli occhi addosso e lo tessera nella squadra giovanile. Dopo aver firmato il contratto con la prima squadra, la società lo cede in prestito per una stagione al Dordrecht, squadra di seconda divisione olandese con cui Robin esordisce e segna il primo goal in carriera.

Al termine della stagione, e con il Dordrecht promosso in Eredivisie, il Vitesse gli rinnova il prestito. Debutta nella massima serie olandese il 9 agosto. A fine anno, si svincola dai gialloneri per accasarsi all’Heracles Almelo. Con l’Heracles si mette in mostra fino a giocarsi i preliminari di Europa League, prima di attirare l’interesse dell’Atalanta.

gosens heracles almelo

Il passaggio alla Dea

Il 2 giugno 2017, l’Atalanta di Gian Piero Gasperini – fresca di ritorno in Europa – lo acquista a titolo definitivo. La prima stagione lo vede accasarsi nelle gerarchie alle spalle di Leonardo Spinazzola, dando però un incredibile contributo dalla panchina e sfornando diverse prestazioni brillanti. La seconda stagione in neroazzurro è quella della consacrazione. Gosens diventa titolare fisso sull’out di sinistra, diventando importantissimo sia in fase difensiva che – soprattutto – in fase offensiva. L’11 dicembre 2019 segna il suo primo goal in Champions League, nella partita vinta contro lo Shaktar Donetsk, lanciando i bergamaschi agli ottavi di finale. Inoltre, durante la stagione 2019-20 diventa il miglior difensore nei top 5 campionati europei per gol ed assist, mettendone a referto rispettivamente 9 e 8.

Ad oggi, l’esterno atalantino è uno dei giocatori più ricercati nel panorama calcistico europeo, attirando su di sé anche le attenzioni di alcuni club importanti. Mica male per uno che, fino a otto anni fa pensava di fare il poliziotto, come cita nella sua autobiografia. Sì, perché nel frattempo, Robin Gosens è diventato anche scrittore, e l’8 aprile 2021 uscirà la sua autobiografia: “Träumen lohnt sich”.

Leggi anche: L’Atalanta vuole fare un salto nella storia

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

L’autobiografia di Robin Gosens “Vale la pena sognare?”: data d’uscita

Chi è Laura Pirovano, il nuovo gioiello dello sci italiano

Leggi anche
Contents.media