Vlahovic tiene il Milan con il fiato sospeso

"Al momento penso solo alla Fiorentina, ma in futuro vedremo".

Raggiunto da Meridian Sport, Dusan Vlahovic ha parlato del suo futuro: “Miha è una grande leggenda del nostro calcio e di quello italiano. Certo sarebbe difficile rifiutare Miha, ma al momento penso solo alla Fiorentina. Vedremo cosa succederà in futuro. Estero? Non si sa mai.

Forse domani succederà, o forse rimarrò per tutta la mia carriera in Serie A”.

Sulle sue tracce ci sono Roma e, soprattutto Milan. Maldini vorrebbe ingaggiarlo come sostituto di Ibrahimovic, idolo del bomber viola: “Gli infortuni gli hanno impedito di giocare ancora più partite e di aiutare ancora di più il Milan. Penso che sia la ragione principale per cui sono finito davanti a lui. È difficile confrontarti con questi giocatori e metterti alla pari con loro.

Questi sono giocatori di livello mondiale che hanno fatto molto per il calcio. Sono onorato di aver segnato più gol di lui, tuttavia tutto quello che ho fatto si vedrà nei prossimi anni: devo stare calmo e giocare sempre meglio”.

Zlatan non è però l’unico idolo di Vlahovic: “Ronaldo, Brady, James… hanno fatto carriera con tanti sacrifici, con tanta voglia di progredire, non si arrendono mai e sono ai massimi livelli: vogliono restare a quel livello il maggior tempo possibile.

Voglio seguirli in questo. Ho capito che questa è la mia vita, che l’ho scelta e che devo fare del mio meglio per raggiungere i miei obiettivi. Almeno sapere che ho fatto del mio meglio per ottenere qualcosa. Sono consapevole che la carriera di un calciatore dura 15-20 anni, quindi voglio raggiungere il massimo livello e rimanerci fino alla fine della mia carriera. Non vorrei avere rimpianti”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Riccardo Gollini tra presente e futuro

La sesta Coppa Italia di Buffon nel segno dei Chiesa: da Enrico a Federico

Leggi anche
Contents.media