Gennaro Gattuso torna sul mancato approdo al Tottenham

"Il mio dispiacere è di non aver avuto la possibilità di difendermi".

Intervistato da Il Mattino, Gennaro Gattuso è tornato a parlare del mancato approdo sulla panchina del Tottenham. Una volta conclusa la sua brevissima parentesi con la Fiorentina, Ringhio avrebbe potuto continuare la carriera da allenatore in Premier League, ma i tifosi degli Spurs sui social hanno mostrato tutto il loro disappunto, convincendo la società a scartare il suo profilo.

“La delusione è stata grande. Mi hanno descritto in modo diverso da quello che sono. E non c’è stato niente da fare. Il mio dispiacere è di non aver avuto la possibilità di difendermi. Di spiegare che quello raccontato dalla gente in Inghilterra non ero io. Ho dovuto accettare una storia che mi ha fatto male più di qualsiasi sconfitta o esonero. Ed è accaduta in un momento in cui nessuno vuole prendere atto della pericolosità del web.

Certe cattiverie vengono da Facebook e Twitter, dove è possibile dar forza a qualsiasi falsità. Io non ho alcun profilo social e non li voglio avere” ha detto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

United, offerta per Koulibaly. La risposta di De Laurentiis

Il giudizio di Pippo Inzaghi sul mercato del Milan

Leggi anche
Contents.media