Chi è Georginio Wijnaldum, il talento olandese del PSG

Pochi mesi al PSG e già in aria di trasferimento: chi è Georginio Wijnaldum, sogno di molti club anche italiani.

Accostato all’Inter la scorsa estate, piace molto alla Juve e non solo: per il talento del PSG sono pronte offerte dalla Premier (Arsenal in testa) dopo le voci di una rottura del ragazzo con l’allenatore e col club francese.

Trasferitosi solo qualche mese fa dal Liverpool, il talentuoso olandese non ha trovato l’ambiente ideale nello spogliatoio parigino e ha annunciato di essere alla ricerca di un nuovo club.

Le inglesi stanno a guardare e almeno tre club di Premier sarebbero pronti all’offerta.

Meno probabile la possibilità di vederlo in Serie A: i dieci milioni a stagione che il PSG garantisce al calciatore sono una cifra difficilmente raggiungibile per le squadre italiane, nonostante gli incentivi per la ripresa che rendono meno onerosi i contratti almeno in termini di lordo e contributi fiscali.

Dieci milioni a stagione sarebbero uno sforamento del tetto salariale di tutti i club, in un momento in cui il calcio italiano (e non solo) soffre per le perdite economiche e per la riduzione dei ricavi causa pandemia.

Chi è Georginio “Gini” Wijnaldum

Georginio Gregion Emile Wijnaldum detto “Gini”, classe 1990, nato in Olanda, a Rotterdam ma di origini surinamesi, è un centrocampista molto dinamico che può giocare ovunque a centrocampo: fascia, trequarti o centrale, la versatilità e l’intelligenza tattica, il tiro potente e la capacità di saltare l’uomo ne fanno una pedina preziosa per qualsiasi Club di grandi ambizioni. La sua carriera comincia in Olanda nello Sparta Rotterdam, settore giovanile. Notato e preso subito dal Feyenoord, che lo fa esordire A soli 16 anni facendone il più giovane calciatore a debuttare con la casacca del Feyenoord. Otto anni di esperienza col Feyenoord tra alti e bassi, cambi di allenatore ed esperienze europee: Gini si forma e si tempra, segna i suoi primi gol sia in campionato che in Europa e nel 2011 accetta il trasferimento al PSV per 5 milioni di euro.

Quattro anni al PSV, crescita esponenziale del suo cartellino: Gini passa al Newcastel per la cifra record di 20 milioni di euro, che ne fanno il terzo acquisto più costoso nella storia del club dopo due leggende Michael Owen e Alan Shearer. L’avventura col Newcastle dura una sola stagione ma la quotazione del ragazzo continua a crescere, fino ai trenta milioni del Liverpool che si assicura il cartellino e le prestazioni del giocatore blindandolo con un contratto di cinque anni.

Nelle cinque stagioni con i Reds mette insieme 237 presenze e 22 gol con 4 trofei in bacheca. Ottime prestazioni e una memorabile doppietta in soli 122 secondi contro il Barça dei miracoli del suo attuale compagno di squadra, allora saldamente a capo dei blaugrana, Lionel Messi. Finito il ciclo in Premier, va via a parametro zero accettando il triennale che lo lega al Paris Saint Germain fino al 2024.

Rottura col PSG e possibile ritorno in Premier

Per ammissione dello stesso calciatore, il rapporto col Club milionario parigino non decolla e Gini ha annunciato di voler cambiare aria. Il temperamento del ragazzo è forte e la sua storia racconta di alti e bassi che non hanno aiutato l’esplosione del suo talento. I sogni italiani devono fare però i conti con i bilanci disastrati e con la superiorità economica del calcio inglese, che potrebbe riportare in Premier il talento olandese.

Scritto da Giuseppe Di Palma
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Sergio Oliveira: tutto sul calciatore portoghese

Bologna-Napoli: dove vederla in tv e le probabili formazioni

Leggi anche
Contentsads.com