Stade de France: dove si trova, capienza, storia e caratteristiche

Le caratteristiche dello Stade de France, l'impianto che ospiterà la finale di Champions League 2022

Lo Stade de France sarà presto assoluto protagonista per il mondo del calcio. Si tratta dell’impianto prescelto per la finale di Champions League 2022. Inizialmente, come noto, l’ultimo atto del torneo per club si sarebbe dovuto disputare a San Pietroburgo, in Russia, ma a causa dello scoppio della guerra con l’Ucraina la Uefa ha deciso di spostare la sede, scegliendo, appunto Parigi.

Stade de France: storia

Lo Stade de France è il maggior impianto di Francia nonché uno dei più belli e grandi in Europa. È situato a Saint-Denis, a pochi kilometri da Parigi.

Sebbene i lavori per la sua costruzione ebbero inizio nel 1995, la data della sua inaugurazione fu abbastanza rapida.

Il debutto stadio fu solamente tre anni dopo. Infatti, è nel 1998 che l’impianto francese fa il suo “esordio” per la partita della Francia contro la Spagna del 27 gennaio. Lo Stade de France sarebbe poi stato uno degli stadi più importanti per il successivo Mondiale di quell’anno di cui fu anche l’impianto designato per la finale.

Nonostante, come detto, sia uno degli stadi più grandi di Francia, al momento nessuna società francese presente nei vari campionati professionistici gioca le sue partite casalinghe nell’impianto. Allo Stade de France, ad ogni modo, vengono disputate tante partite tra le Nazionali, oltre ad altri eventi sportivi tra atletica e rugby.

Inoltre, lo stadio viene spesso utilizzato per eventi musicali di grande rilievo.

Le caratteristiche dell’impianto

Tornando al calcio e alle caratteristiche dello Stade de France, possiamo prima di tutto parlare della sua esatta ubicazione. Per chi volesse visitare la costruzione, l’impianto si trova precisamente a ZAC du Cornillon Nord, F-93210 Saint-Denis e 93200 Saint-Denis.

Lo stadio, come anticipato, è tra i più grandi d’Europa e vanta una grande capienza pari a oltre 81000 posti. Questo lo rende perfetto per diversi eventi importanti non solo per il calcio ma anche per il rugby per esempio.

Lo Stade de France, oltre ad ospitare la finale di Champions League 2022, ospiterà anche quella del mondiale di rugby del 2023 a conferma dell’importanza dell’impianto.

Il progetto dello stadio appartiene a Michel Regembal, Michel Macary e Aymeric Zublena.

La finale di Champions 2022

Restando al calcio, lo Stade de France si prenderà la scena il prossimo 28 maggio 2022 quando ospiterà la finale di Champions League. Come detto in precedenza, l’impianto di Parigi non era stato prescelto per tale evento ma è diventata la prima scelta dopo lo scoppio della guerra in Ucraina con l’invasione da parte della Russia. La Uefa ha infatti deciso di cambiare la sede abbandonando San Pietroburgo.

Dunque il 28 maggio, lo Stade de France vedrà in campo il Real Madrid e il Liverpool, protagoniste nell’ultimo atto del torneo europeo.

Le due squadre, dopo un lungo percorso, si sfideranno in una sede “neutra” per vedere chi sarà la più forte. Il Real Madrid è giunto all’appuntamento della finale dopo aver eliminato di seguito Paris Saint-Germain, Chelsea e Manchester City con delle sfide assolutamente combattute.

Dal canto suo il Liverpool non è stato da meno vincendo contro Inter, Benfica e Villarreal. Anche in questo caso, sebbene sulla carta i Reds sembrassero la favorita fin dall’inizio, le partite sono state assolutamente combattute e incerte sino alla fine.

Per sapere come andrà a finire quest’anno la Champions League bisognerà attendere la gara dello Stade de France del prossimo 28 maggio.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

COD, grazie a Marco FIlograsso l’Italia raggiunge uno storico traguardo

Coppa Italia, dove vedere la finale Juventus-Inter

Leggi anche
Contents.media