Finale Champions 2022 in Russia: possibile cambio sede?

Le tensioni tra Russia e Ucraina potrebbero portare al cambio sede della finale di Champions League 2022

Il mondo è in agitazione per le recenti tensioni tra Russia e Ucraina e anche il settore calcistico resta in attesa di capire se le vicende tra i due Paesi porteranno a risvolti peggiori. In modo particolare la Uefa sta osservando con attenzione in chiave finale di Champions League la cui sede, per l’annata in corso 2021-22, è stata definita in San Pietroburgo.

Una decisione che, però, potrebbe presto cambiare.

Finale Champions League: ore di attesa

Come anticipato, sono ore di grande tensione quelle che accompagnano l’attualità mondiale, ma anche quella calcistica. Infatti, la possibile guerra tra Russia e Ucraina cambierebbe le carte in tavola anche in tema pallone.

La finale di Champions League potrebbe dunque traslocare da San Pietroburgo ad una sede ancora sconosciuta.

In tal senso la posizione della Uefa è di attesa e non ha ancora pensato ad un piano b per l’ultimo atto del torneo che si terrà il 28 maggio.

“Monitoriamo attentamente la situazione ma al momento non ci sono piani per cambiare la sede della finale”.

Sono state queste le parole dell’organismo calcistico europeo nell’ultimo comunicato ufficiale.

Per la città russa non sarebbe la prima volta in cui si vedrebbe sfilata via la finale della Coppa dalle grandi orecchie. Infatti, anche nel 2021, San Pietroburgo era stata scelta come sede dell’ultimo atto del torneo ma a causa della pandemia di Covid, si era optato per Oporto.

La possibile nuova sede

Il cambio sede per la finale di Champions League 2022 quindi non è poi ipotesi così remota, anche se resta da capire dove poter andare a disputare l’ultimo appuntamento del torneo.

Il Premier inglese Boris Johnson e alcuni europarlamentari spingono per il cambio puntando il dito contro la Russia che, invadendo Stati sovrani, sarebbe isolata e dunque impossibilitata ad ospitare manifestazioni sportive di questo livello.

La candidatura di Wembley, rilanciata da molti tabloid britannici, resta una proposta valida ma non percorribile per altre manifestazioni previste in quel periodo e soprattutto nel caso in cui alcuni club inglesi dovessero andare in fondo al torneo – Chelsea, Liverpool, Manchester United e Manchester City partecipano ancora alla Coppa -.

Finale Champions cambia sede: i precedenti

Quale potrebbe essere dunque la sede della finale di Champions 2022? La domanda non può avere ora una risposta. La cosa certa è che in caso di guerra, non sarà San Pietroburgo.

Ad ogni modo, il cambio sede che potrebbe avvenire questa stagione non sarebbe una novità. Anzi, negli ultimi anni è diventata quasi un’abitudine.

Infatti, gli appassionati del pallone ricorderanno certamente cosa accaduto nel 2020 e nel 2021 quando prima Istanbul e poi proprio San Pietroburgo, scelte come sede per le rispettive finali, dover rinunciare all’evento a causa della pandemia di coronavirus. Nel primo caso venne scelta Lisbona come città per la finale tra Bayern Monaco e Paris Saint-Germain, mentre l’anno scorso si disputò tutta la parte finale denominata final eight a Oporto dove la finalissima vide il Chelsea avere la meglio sul Manchester City.

A questo punto non resta che attendere. San Pietroburgo e il mondo del pallone aspettano di conoscere ulteriori sviluppi.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Alessio Dionisi, l’allenatore rivelazione del campionato

La Sampdoria eSports debutta nella eSerie A TIM

Leggi anche
Contents.media