Allenatori Serie A, conferme e addii: cosa c’è da sapere

Nuova stagione e nuovi mister: gli allenatori di Serie A per l'annata 2022-23

Una stagione di calcio si è appena conclusa. Dopo i campionati ecco anche il termine della prima parte della Nations League. Ora qualche giorno di vacanze ma l’annata 2022-23 è già alle porte. Il massimo campionato italiano ripartirà il prossimo 13 agosto e sono già tante le novità che riguardano calciatori e non solo.

Molto allenatori di Serie A, infatti, hanno cambiato squadra, alcuni anche a sorpresa. Vediamo quindi il quadro completo tra conferme e addii.

Gli allenatori di Serie A: il quadro

Premesso che mancano ancora diverse settimane all’inizio della stagione di calcio 2022-23 ed in particolare al campionato, ma per il momento il quadro degli allenatori di Serie A è il seguente:

Atalanta: Gasperini

Bologna: Mihajlovic

Cremonese: Alvini

Empoli: Zanetti

Fiorentina: Italiano

Inter: Inzaghi

Juventus: Allegri

Lazio: Sarri

Lecce: Baroni

Milan: Pioli

Monza: Stroppa

Napoli: Spalletti

Roma: Mourinho

Salernitana: Nicola

Sampdoria: Giampaolo

Sassuolo: Dionisi

Spezia: Gotti (manca annuncio ufficiale)

Torino: Juric

Udinese: Sottil

Verona: Cioffi

Le conferme

Visto il quadro completo è possibile vedere già le prime novità ma anche le diverse, per fortuna, conferme. Non è mai facile in Serie A vedere degli allenatori che restano al timone della stessa squadra per tante stagioni eppure per l’annata 2022-23 diversi di loro sono stati confermati.

In ordine rispetto a come vi abbiamo riportato in precedenza i vari “accoppiamenti” possiamo vedere che l’Atalanta si affiderà ancora a Gian Piero Gasperini nonostante l’ultima stagione sia stata sotto le attese.

Ok anche Mihajlovic al Bologna anche se la sua posizione non è troppo salda.

Le vere conferme sono arrivate per Inter, Milan, Lazio, Juventus, Fiorentina e Napoli che hanno rispettivamente scelto di proseguire con Simone Inzaghi, Stefano Pioli, Maurizio Sarri, Massimiliano Allegri, Vincenzo Italiano e Luciano Spalletti.

Stesso discorso per Mourinho alla Roma, Dionisi al Sassuolo, Giampaolo alla Sampdoria, Nicola alla Salernitana e Juric nel Torino. Anche la neopromossa Lecce ha confermato Baroni, così come il Monza ha fatto con Stroppa.

Gli addii

Tra gli allenatori di Serie A che risultano “nuovi” abbiamo invece Alvini alla Cremonese e Zanetti all’Empoli che ha preso il posto di Andreazzoli. Proprio quest’ultimo, dopo aver salvato il club toscano, è stato esonerato.

Un altro addio tra i mister del campionato nostrano è stato quello che ha visto Thiago Motta salutare lo Spezia. Sebbene manchi ancora l’ufficialità, Gotti ha preso il posto dell’ex calciatore.

Addio anche per Tudor dall’Hellas Verona. Al suo posto Cioffi che nella passata annata ha diretto l’Udinese. In Friuli, al suo posto, ecco Sottil.

Insomma, tra conferme e addii anche il mercato degli allenatori di Serie A è senza dubbio argomento molto bollente nel periodo estivo. Da qui all’inizio della stagione non si escludono altre sorprese visto che, come anticipato, sono ancora alcune le piazze in cui ci sono diversi dubbi, non tanto sulle capacità del relativi mister, ma sulla compatibilità tra loro e il progetto societario.

Non resta che attendere le prossime settimane per capire meglio il quadro definitivo ai nastri di partenza. Da quel momento, non ce ne vogliano i mister, inizierà il “toto esonero” col nome del primo allenatore che verrà “cacciato” a campionato iniziato.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vince l’Italia se vince la Nations League

Chi è Romelu Lukaku: vita privata e carriera del campione

Leggi anche
Contentsads.com