Chi è Federico Gatti: vita e carriera del difensore 23enne acquistato dalla Juventus

Le tre gare di Nations League, contro Germania, Ungheria e Inghilterra, hanno dimostrato che l'Italia può inaugurare una nuova tendenza basata sull'utilizzo di giovani

Le tre gare di Nations League, contro Germania, Ungheria e Inghilterra, hanno dimostrato che l’Italia può inaugurare una nuova tendenza basata sull’utilizzo di giovani e, soprattutto, grandi e prospetti. Roberto Mancini, Il commissario tecnico della nazionale italiana che in molti avrebbero voluto si dimettesse dopo la disfatta contro la Macedonia, costata il mondiale alla nazionale italiana, ha deciso di osare e, soprattutto, di far esordire giovani importanti e già conosciuti nel calcio italiano e internazionale, ma che non avevano mai trovato spazio nella nazionale italiana. Tra tutti spiccano sicuramente Wilfried Gnonto, entrato e subito protagonista nella sfida contro la Germania con un assist, poi tra i principali interpreti nelle altre due sfide, e Federico Gatti, 23enne difensore centrale acquistato dalla Juventus nel gennaio del 2022 ma protagonista, in tre ottime annate, in serie B con il Frosinone. Nessuno avrebbe potuto scommettere su piattaforme di pronostici e di scommesse, come le app di casino gratis, che il 23enne esordisce in nazionale contro l’Inghilterra, ma Roberto Mancini ha dimostrato sicuramente che il coraggio non gli manca per quel che concerne la possibilità di dare spazio a giovani di grande talento. Per questo motivo, vale la pena sottolineare nel dettaglio tutto ciò che c’è da sapere a proposito di Federico Gatti, difensore centrale che non ha assolutamente sfigurato contro l’Inghilterra ma che, anzi, ha dimostrato anche di essere in grado di competere con i più grandi attaccanti e centrocampisti al mondo.

La carriera di Federico Gatti

Al fine di scoprire di più a proposito della carriera di Federico Gatti, non si può prescindere dall’analisi dei suoi trasferimenti e, soprattutto, dei suoi trascorsi in diversi campionati di calcio italiano, in cui il difensore ha militato pur di far emergere il suo talento e di guadagnarsi da vivere attraverso questo sport; come dichiarato da parte dello stesso calciatore, che ha avuto modo di parlare molto, in diverse interviste, della sua vita e della sua carriera, le sue fonti di sostentamento, quando era ancora diciottenne, non derivavano dal calcio, dal momento che il difensore giocava in Promozione o, addirittura, in Eccellenza, bensì dal lavoro di muratore, che gli ha permesso di guadagnare in una parte iniziale della sua carriera. Per fortuna, a detta del calciatore, è stato possibile guadagnarsi da vivere direttamente attraverso il calcio, per quanto il percorso si è stato tutt’altro che facile.

Dopo aver giocato in Promozione e in Eccellenza, Federico Gatti è approdato nel campionato di Serie D, Dove ha giocato nel Verbania, per poi accumulare diverse esperienze nei campionati più umili del professionismo italiano. La ribalta c’è stata con il trasferimento al Frosinone, che gli ha permesso di disputare il campionato di Serie B in un ambiente sicuramente non semplice, sia perché la piazza del Frosinone è particolarmente importante e ambiziosa, sia perché le sfide di Serie B sono tutt’altro che semplici. In questo ambiente, Federico Gatti è stato notato anche da diversi club di serie A, tra cui spiccano il Torino e la Juventus. Se la squadra Granata sembrava indirizzata ad acquistare il calciatore nel gennaio del 2022, è stata la Juventus ad acquisire le prestazioni di Federico Gatti, che non ha ancora giocato un minuto in Serie A ma che potrà approfittare, così come avvenuto in Nazionale, del ritiro di Giorgio Chiellini per calcare anche l’importante palcoscenico di serie A. La prestazione contro l’Inghilterra non mente e, sicuramente, lascia grandissime aspettative a proposito della qualità e del talento del difensore, molto abile nelle letture di e, soprattutto, molto pronto dal punto di vista fisico.

La gara di Federico Gatti contro l’Inghilterra

La gara contro L’Inghilterra è stata indizio di un grande talento da parte di Federico Gatti, difensore centrale attualmente in forza alla Juventus. Per essere un esordio, il difensore si è comportato in modo pregevole e, soprattutto, ha mostrato tutto il suo grande talento nel confrontarsi con attaccanti di grandissimo valore, che occupano le file inglesi. Non solo, dal momento che Federico Gatti ha anche vestito la maglia numero 3, ereditata proprio da Giorgio Chiellini che si è ritirato dalla Nazionale italiana dopo la sfida contro l’Argentina. Seguendo i dati che sono stati diffusi a proposito della prestazione di Federico Gatti, si nota che il difensore pone l’accento sui grandi duelli fisici, in cui tende a primeggiare grazie ad una prestanza fisica e ad una capacità di vincere contrasti e duelli anche contro attaccanti di grande stazza. Infatti, il difensore centrale ha effettuato 11 duelli fisici, subendo anche ben 4 falli ed eseguendo ben 2 intercetti. Inoltre, è anche il difensore che ha effettuato più respinte difensive, quattro, a dimostrazione di una prestazione notevole ed impeccabile dal punto di vista difensivo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Premier League: il calendario della stagione 2022-23

Calendario Mondiale del Qatar: gironi, date e partite

Leggi anche
Contents.media