Cerberus Capital: chi è il nuovo possibile proprietario della Samp

Un nuovo investitore americano potrebbe sbarcare in Italia: si tratta del fondo Cerberus Capital interessato alla Sampdoria

Dopo l’avvento del fondo Red Bird che ha acquistato la maggioranza del Milan, un’altra società italiana potrebbe presto cambiare proprietario: si tratta della Sampdoria e dell’interessamento da parte di Cerberus Capital.

La squadra blucerchiata è un cantiere aperto, a partire dalle fondamenta.

Nell’incontro tra la dirigenza della Sampdoria e Marco Giampaolo si è parlato, infatti, non solo della costruzione della nuova squadra ma anche della cessione del club.

La società è in vendita, con Gianluca Vidal che, insieme a Banca Lazard, si sta occupando di trovare un investitore.

Queste le parole di Marco Samaja, amministratore delegato di Lazard Italia, si è soffermato sulla cessione della Sampdoria a fine giugno:

“Abbiamo iniziato due settimane fa a sondare il mercato. Il 90% dei soggetti è estero, matrice americana. Ci sono europei dalla Spagna, altri dagli Stati Uniti e uno dal mondo arabo.

L’interesse c’è, il calcio italiano attira, ora è da vedere se riusciamo a finalizzare in tempi rapidi un’operazione che soddisfi il trust che gestisce la Samp. L’auspicio è identificare un soggetto prima della fine della campagna acquisti. Molto spesso parliamo di consorzi, i soggetti maggiormente accreditati sono americani”.

Il “soggetto” sembra essere arrivato e si tratta del fondo Cerberus Capital.

Cerberus Capital: chi è

Fondato nel 1992, si tratta di un fondo di private equity leader globale negli investimenti alternativi. La società gestisce asset per circa 60 miliardi di dollari complessivi attraverso piattaforme complementari di credito, private equity e immobiliare.

Il chairman del gruppo è Dan Quayle, ex vice presidente degli Stati Uniti durante il mandato di Bush senior, mentre il presidente della società è John Snow, segretario al Tesoro con George W. Bush.

Molteplici sono gli investimenti di cui si occupa il Cerberus Capital: servizi finanziari, sanità, consumatori e vendita al dettaglio, servizi governativi, produzione e distribuzione, tecnologia e telecomunicazioni, prodotti per l’edilizia, energia e risorse naturali, abbigliamento, carta, imballaggio e stampa, trasporti, servizi commerciali, industria e automobilistica, immobiliare, viaggi e tempo libero e armi.

Cerberus Capital e Redstone Capital: la Samp fa gola

Ebbene sì, oltre il fondo americano Cerberus Capital, potrebbe esserci la società britannica Redstone Capital. Il gruppo londinese, come riporta Il Sole 24 Ore, starebbe esaminando i dossier della Sampdoria così come quello americano e insieme potrebbero presto formula l’offerta d’acquisto ufficiale.

Ma chi c’è alle spalle di Redstone Capital?

Si possono trovare molti manager con alle spalle esperienze nel mondo del calcio e più in generale dello sport oltre che dei media. Da segnalare, inoltre, come la società britannica possa disporre di conoscenze importanti nel settore immobiliare, in particolare nell’ideazione e costruzione di impianti sportivi e stadi: attualmente sta contribuendo alla costruzione dell’arena dei Golden State Warriors (Basket NBA).

Quanto vale la Sampdoria?

Si parla di una cifra tra i 180 e i 200 milioni, debiti compresi. Sarebbe questo il valore che Redstone Capital e Cerberus Capital, al termine della due diligence, avrebbero dato alla Sampdoria.

Il valore è stato ottenuto tenendo conto delle diverse voci che concorrono a formare il valore complessivo, sempre piuttosto aleatorio, di una società di calcio: redditività, potenziale sportivo, appeal del brand, diritti televisivi e immobili di proprietà.

Scritto da Andrea Barbato
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Christophe Galtier: chi è il nuovo allenatore del Psg

Dal cucchiaio al doppio passo: i gesti tecnici più famosi del calcio

Leggi anche
Contents.media