Europa League 2022/23: andata e ritorno, partite, calendario

Sfide alla portata per le italiane: tutto sui sedicesimi di finale

Terminati nel 2022 i gironi di Europa League, come di norma a febbraio inizierà la fase ad eliminazione diretta, partendo dunque dai sedicesimi di finale. Il regolamento prevede che, le squadre qualificatesi come prime alla fase a gironi saltino il primo turno ad eliminazione diretta approdando direttamente agli ottavi di finale.

Le squadre che attenderanno l’esito dei sedicesimi di finale sono: Arsenal, Fenerbahce, Betis, Royale Union SG, Real Sociedad, Feyenoord, Friburgo, Ferencvaros.

I sedicesimi di finale: il calendario

16 febbraio 2023

  • Barcellona-Manchester United ore 18.45
  • Ajax-Union Berlino ore 18.45
  • Shakhtar-Rennes ore 18.45
  • Salisburgo-Roma ore 18.45
  • Leverkusen-Monaco ore 21.00
  • Siviglia-PSV ore 21.00
  • Juventus-Nantes ore 21.00
  • Sporting-Midtjylland ore 21.00

La gara che apre i sedicesimi di Europa League è quella probabilmente più affascinante del turno: Blaugrana contro Red Devils sarebbe potuta tranquillamente essere una finale, ed invece gli spettatori potranno godersi questo spettacolo già a febbraio.

Impossibile fare in questo caso un vero e proprio pronostico, entrambe le società hanno necessità di finire quanto meno in fondo alla competizione per non rischiare di andare in contro ad una stagione (ennesima) fallimentare.

I giallorossi di Mourinho hanno trovato sul percorso un avversario decisamente non semplice, gli austriaci del Salisburgo sono una squadra giovane ed arrembante, abituata alle competizioni europee. Servirà una prova di maturità da parte dei ragazzi giallorossi, guidati in questo momento da un Dybala in formissima e trascinatore, per raggiungere gli ottavi di finale e sperare di continuare l’avventura europea. Gli austriaci dal canto loro sono primi in Bundesliga, l’ultima sconfitta durante una gara ufficiale risale al 2 novembre contro il Milan: 4-0 per i rossoneri.

Per la prima volta dopo anni, la Juventus rivede l’Europa League. Prima volta per il tecnico bianconero Massimiliano Allegri. Il sorteggio ha detto bene alla Vecchia Signora, i francesi del Nantes sono un avversario decisamente alla portata, per cui sarà obbligatorio passare il turno, possibilmente senza soffrire troppo per non perdere importanti energie mentali. Sicuramente se poi la Juve riuscisse ad arrivare in fondo alla competizione, una stagione partita malissimo avrebbe poi tutto un altro sapore, soprattutto nel caso si alzasse un trofeo internazionale, sfuggito già due volte al tecnico livornese nella sua storia alla Juventus.

23 febbraio 2023

  • Monaco-Leverkusen ore 18.45
  • PSV-Siviglia ore 18.45
  • Nantes-Juventus ore 18.45
  • Midtjylland-Sporting ore 18.45
  • Manchester United-Barcellona ore 21.00
  • Union Berlino-Ajax ore 21.00
  • Rennes-Shakthar ore 21.00
  • Roma-Salisburgo ore 21.00

Le partite della fase finale di Europa League saranno visibili, come per quanto sia su Sky che su DAZN. Senza abbonamenti ad una delle due, le gare di Roma o Lazio, alternate a quelle della Fiorentina in Conference League, potranno essere viste in qualche occasione, ma non sempre, in chiaro su Tv8.

Le altre date in programma

  • Ottavi (sorteggio 24 febbraio ) – 9 e 16 marzo (andata e ritorno)
  • Quarti (sorteggio 17 marzo) – 13 e 20 aprile (andata e ritorno)
  • Semifinali – 11 e 18 maggio (andata e ritorno)
  • Finale – 31 maggio alla Puskas Arena di Budapest
Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Perché i tennisti scelgono le palline prima di battere

La storia dell’Aquaphysical