Riccardo Orsolini: stipendio e patrimonio netto del giocatore

Lo stipendio e la carriera del giocatore del Bologna Riccardo Orsolini

Tra i maggiori protagonisti del Bologna, e davvero on fire nel 2023 con già 5 gol segnati in Serie A, Riccardo Orsolini sta finalmente trovando la costanza richiesta da un giocatore che vuole diventare di primo piano. Le sue ottime prestazioni con la maglia rossoblù, ultima quella contro l’Inter: suo il gol vittoria per 3 punti pesanti, stanno facendo pensare la società a blindarlo fino al 2026.

Dal 2018 a Bologna, il classe 1997 diventerebbe così una vera e propria bandiera rossoblù nel caso decidesse di firmare.

Lo stipendio di Riccardo Orsolini

Il giovane attaccante nativo di Ascoli Piceno ha rinnovato il suo contratto con il Bologna a giugno 2022, firmando per un compenso annuale che si è alzato dal milione precedente, a 1,3 milioni di fisso, più dei ricchi bonus che fanno levitare la cifra vicino ai due milioni di euro (circa 35 mila euro a settimana).

In conseguenza ai suoi guadagni, il patrimonio di Orsolini si attesta verosimilmente sugli 8 milioni di euro.

Riccardo Orsolini: la carriera dell’attaccante del Bologna

Nato ad Ascoli Piceno il 24 gennaio del 1997, Riccardo Orsolini è un attaccante, o trequartista del Bologna dal 2018. Con i rossoblù Orsolini ha disputato al momento 164 partite segnando 36 gol e 20 assist.

Le caratteristiche principali di Riccardo Orsolini sono la tecnica e la velocità. Mancino naturale, ha iniziato la sua carriera ad Ascoli sulla fascia sinistra, salvo poi essere spostato sulla corsia di destra, dalla cui posizione gli è facile rientrare per calciare col piede preferito. I moduli nei quali il giocatore si è trovato meglio per ora sono il 4-2-3-1 o il 4-3-3. Non altissimo, 1,83 m ma con una buona stazza che gli permette comunque di mantenere una certa rapidità ed elasticità durante i dribbling ai difensori.

Marchio di fabbrica sono i calci piazzati, in special modo i rigori, e i gol di opportunismo all’interno dell’area, dove si è spesso dimostrato molto reattivo.

Nel settore giovanile della propria città Ascoli fin dall’età di 7 anni, Orsolini partecipa alla promozione dei marchigiani in Serie B (dopo la revoca della promozione al Teramo ) nel 2015, esordendo nella partita interna contro la Pro Piacenza a soli 18 anni.

Nel 2016 il tecnico Devis Mangia lo schiera dal primo minuto in Serie B nella gara persa 2-1 contro il Vicenza, la prima stagione per Orsolini in Serie B termina con sole nove presenze. Alla seconda stagione con la prima squadra il giovane attaccante riesce ad imporsi come titolare, segnando 8 reti in 41 partite. La prima doppietta da professionista di Orsolini il 29 ottobre 2016 portò i marchigiani alla vittoria per 2-0 contro il Carpi.

Le ottime prestazioni smossero le attenzioni delle big di Serie A già a gennaio, ad aggiudicarselo la Juventus, che lascia però Orsolini in prestito ad Ascoli fino al termine della stagione.

Nell’estate 2017 Orsolini viene ceduto in prestito biennale all’Atalanta. Con la maglia della Dea Orsolini non avrà molta fortuna, per lui solo 8 presenze e nessuna rete segnata. Nella sessione di mercato della stagione 2017-2018 Orsolini lascia Bergamo per Bologna.

Con i rossoblù Orsolini trova la sua dimensione, tanto che la squadra decide di acquistarne per intero il cartellino a giugno 2019.

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Riccardo Orsolini: chi è l’attaccante del Bologna

Storia dello sviluppo del cybersport: dai primi tornei alle competizioni moderne

Contentsads.com