Il Napoli può davvero vincere la Champions? Il crollo delle quote dice di sì

La strada per la vittoria finale è ancora molto lunga, ma il Napoli sembra avere tutti i requisiti per poter competere in Champions League.

Il Napoli può vincere la Champions League? Questa domanda è stata oggetto di molte discussioni tra gli appassionati di calcio in questi ultimi tempi, specialmente dopo la grande prestazione degli azzurri nella fase a gironi e nei quarti dell’edizione in corso della competizione europea.

La squadra partenopea, allenata dal tecnico Luciano Spalletti, è stata inserita in un girone ostico, insieme a Liverpool, Ajax e Rangers. Nonostante le difficoltà, il Napoli è riuscito a dominare all’interno del suo gruppo, qualificandosi primo a pari punti (15) con il Liverpool.

La pratica quarti di finale contro l’Eintracht Francoforte è stata chiusa senza troppe difficoltà con una doppia vittoria per 2-0 e 3-0. Il sorteggio per la semifinale, avvenuto un paio di settimane fa, ha poi rivelato che il prossimo sfidante per la squadra di Spalletti sarà il Milan di Pioli, una delle opzioni migliori visto la presenza di altri colossi come Manchester City e Bayern Monaco. Arrivati fin qui il Napoli ha dimostrato di potersela giocare con le migliori d’Europa, ma la vera domanda è: può davvero arrivare in fondo e vincere la Champions League?

Un dato curioso proviene dall’analizzare come le quote dei principali bookmakers in Italia siano letteralmente crollate nel corso di questi mesi. Uno dei maggiori operatori, Bet365, quotava il Napoli vincitore della Champions 12.00 prima della sfida contro il Francoforte e ben più di 20.00 durante la fase a gironi. Ora, alla vigilia della sfida con il Milan, la quota di tale avvenimento è scesa a 4.50, più alta solo del Manchester City di Guardiola.

D’altro canto, questo fenomeno non dovrebbe sorprenderci se analizziamo la stagione dei partenopei fino a questo momento.
Il Napoli ha una squadra competitiva, con giocatori di livello internazionale in ogni reparto. In attacco c’è il duo Osimhen-Kvaratskhelia, capace di decidere le partite a suon di gol e assist. A centrocampo Lobotka sembra un giocatore completamente rinato rispetto alle passate stagioni. In difesa, poi, Kim non ha fatto rimpiangere l’addio di Kalidou Koulibaly, con le sue prestazioni sempre senza sbavature.

La sensazione è che il Napoli abbia tutte le carte in regola per poter competere per la vittoria finale in Champions League. La strada per la vittoria finale è molto lunga e tortuosa. Servirà una grande prestazione da parte del Napoli nella doppia sfida con il Milan, ma anche un po’ di fortuna. Ma, se la squadra partenopea riuscirà a esprimere il suo potenziale al massimo e a gestire al meglio le situazioni di difficoltà, allora i tifosi possono davvero iniziare a sognare.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Ballo Touré: il difensore del Milan che può diventare una pedina del mercato

Ballo Touré: quanto guadagna il giocatore del Milan di stipendio

Contentsads.com