Quanto guadagna Marco Carnesecchi? Lo stipendio

Marco Carnesecchi, quanto guadagna il secondo portiere dell'Atalanta? Lo stipendio

Marco Carnesecchi è una delle giovani promesse azzurre per il futuro, il calciatore riminese milita nell’Atalanta dove ricopre il ruolo di portiere in questo articolo vediamo quanto guadagna e le cifre del suo stipendio in qualità di giocatore del club bergamasco.

LEGGI ANCHE: Lo stipendio di Malinovskyi al Genoa

Quanto guadagna Marco Carnesecchi, lo stipendio

Marco Carnesecchi è un portiere dell’Atalanta attualmente il suo posizionamento in rosa è dietro il portiere titolare che è Juan Musso di conseguenza lo spazio per mettere a frutto le proprie capacità è poco ma Gasperini sembra nelle ultime gare aver notato il miglioramento del calciatore italiano.

Lo stipendio di Carnesecchi dopo essere tornato nelle fila della compagine bergamasca è di 100 mila euro a stagione. Una cifra bassa ma in linea con il proprio posizionamento in squadra.

Come secondo portiere le opportunità di giocare sono poche dato che il ruolo di estremo difensore non è uno di quelli maggiormente inclini agli infortuni, quello che deve fare è quindi allenarsi e confidare nella fiducia del tecnico per giocare nelle gare dove è costretto a fare turnover.

Il calciatore ha appena 23 anni di conseguenza una carriera lunga in cui sicuramente accumulerà l’esperienza necessaria per trovare la titolarità fissa nel club in cui milita attualmente.

LEGGI ANCHE: La Sampdoria trionfa contro la Reggiana

Il patrimonio del portiere italiano

Il patrimonio di Carnesecchi è di poco vicino ai 500 mila euro da quando è diventato professionista essendo stato sempre tesserato con il club orobico ed avendo effettuato delle esperienze in prestito in Serie B.

Una cifra tutto sommato buona per il giovane calciatore che ha sempre accettato le esperienze al di fuori dell’universo nerazzurro come palestre per fare esperienza, esperienza che alla fine è emersa dato che l’Atalanta ha deciso di riprenderlo e di promuoverlo stabilmente in prima squadra.

Il patrimonio andrà sicuramente a crescere nei prossimi anni che lo vedranno nella squadra bergamasca possibilmente per lui con un ruolo di maggior rilievo.

Aver già visto la titolarità sia in Serie A che in Europa League è la dimostrazione che il tecnico Gasperini ne riconosce le potenzialità ma allo stesso tempo lo reputa non ancora pronto per un salto così importante.

Essere all’Atalanta significa far parte di un gruppo di alto livello dove un giovane come lui può crescere abituandosi alle pressioni di palcoscenici di rilievo come lo sono le coppe europee e la serie A stessa.

Con questo patrimonio che si è guadagnato in questi primi anni da professionista il giovane 23enne può iniziare a dare stabilità alla propria vita come uomo e come calciatore.

I prossimi anni si spera possano essere un susseguirsi di soddisfazioni a livello sportivo sia con il club e con la nazionale di cui è già in orbita. Non ha fretta Carnesecchi consapevole che il suo momento arriverà.

Sicuramente però vorrà continuare ad allenarsi al massimo per mostrare tutta la sua professionalità al proprio allenatore e sfruttare ogni occasione che gli sarà concessa così da poter mettere in luce le sue qualità nel ruolo di numero uno.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Anthony Oyono: tutto sul giocatore gabonese

Artem Dovbyk: chi è il giocatore del Girona?

Leggi anche
Contentsads.com