Ubisoft in crisi: i problemi finanziari sono molti

Nonostante la propria istituzionalità e la fama mondiale del  brand, Ubisoft sembra essere in grossi problemi finanziari.

Nonostante la propria istituzionalità e la fama mondiale del brand, Ubisoft sembra essere in grossi problemi finanziari. Pare infatti che nell’ultimo anno Ubisoft abbia avuto un grosso calo delle azioni di circa il 41%.

Ubisoft presto in vendita?

Stando ad un report di Bloomberg sembra che diverse società abbiano messo nel proprio mirino di acquisizioni Ubisoft in seguito ai diversi problemi finanziari che hanno colpito l’azienda.

Tra i principali interessati ci sono Blackstone Inc. e KKR & Co., tra i gruppi finanziari più grandi al mondo che starebbero sondando il terreno per intavolare una discussione su una probabile acquisizione. I problemi dell’azienda sarebbero dati anche dai vari scandali che hanno coinvolto i dipendenti e che sono costati l’abbandono da parte di molte figure di spicco nell’azienda.

Ricordiamo Michel Ancel creatore di Rayman e di Beyong Good & Evil che ha lasciato Ubisoft durante l’anno, o ancora Ashraf Ismail, director di Assassin’s Creed: Valhalla che ha fatto lo stesso prima dell’uscita del gioco.

I problemi relativi alle IP

Nel report di Kotaku invece si è parlato dei problemi che starebbero vivendo le IP principali di Ubisoft. Stando ad una fonte anonima i nuovi capitoli di Assassin’s Creed, Far Cry e Ghost recon avrebbero visto diversi rinvii a causa della situazione finanziaria che ha spinto Ubisoft a cambiare i piani.

Basti pensare che quella che sarebbe dovuta essere la prossima espansione di Assassin’s Creed Valhalla, sembra che diverrà un gioco a se, solo per colmarre il vuoto lasciato dai problemi avuti dall’azienda.

Non è certamente facile mandare avanti IP dopo più di dieci anni come nel caso di Ubisoft. Che sia il momento di svecchiare le saghe o magari puntare su qualche nuova IP.

Scritto da 2watch
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

eSport e Cripto, due mondi che possono coesistere?

Il calcio femminile passa al professionismo: cosa cambia

Leggi anche
Contents.media