Cosa succede a Guild Esports? Il progetto di Beckham perde oltre 4 M e taglia il personale

Guild Esports, conosciuta a livello mondiale perché sostenuta da David Beckham, sta vivendo un 2022 in crisi.

Guild Esports, conosciuta a livello mondiale perché sostenuta da David Beckham, sta vivendo un 2022 in crisi. La società ha firmato una partnership importante con la società blockchain Bitstamp, ma questa è arrivata dopo la conclusione con fintech, che sembrerebbe essere pesata molto sulle casse societarie, registrando perdite importanti ed modifiche alla struttura societaria.

Le possibili cause

La perdita è aumentata rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, con la società che ha registrato perdite di 4,28 milioni di sterline nel 2021. La società ha spiegato che gli investimenti nel team, così come la creazione di contenuti e la sua accademia, sono i motivi principali dell’aumento delle perdite.

Di conseguenza la società a causa dell’incertezza economica globale” e delle “condizioni difficili del mercato dei capitali”, ha fatto diverse mosse per razionalizzare i costi.Ciò comporta la riduzione del numero di membri del personale con l’obiettivo di ridurre la sua base di costo di circa il 20% per la seconda metà del 2022.

Il personale in rivolta

Immediatamente dopo l’annuncio della riduzione del personale, chi è stato costretto a lasciare l’organizzazione ha espresso la propria insoddisfazione per il trattamento ricevuto. Tramite Twitter, l’ex direttore degli Esports di Guild Esports, Grant Rousseau, ha dichiarato di aver lasciato l’azienda apposta e di non aver voluto esser complice del “taglio dei costi”.

Lo stesso è stato detto da George Hughes, ex Esports Manager dell’azienda, nonché dal video editor Jakub Klajn. Tutti gli ex dipendenti hanno evidenziato la loro frustrazione mentre erano nell’organizzazione.

Restiamo in attesa di ulteriori sviluppi

Scritto da 2watch
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Juventus, aria di rivoluzione: come cambia il pacchetto arretrato nell’anno del Mondiale

Italian Video Game Awards, i vincitori di ogni categoria

Leggi anche
Contents.media