Svolta epocale in casa Ferrari: il primo pilota donna

"L’arrivo di Maya rappresenta un segno tangibile dell’impegno della Scuderia per rendere il motorsport sempre più inclusivo" ha detto Binotto.

Svolta epocale in casa Ferrari: la scuderia ha inserito nella propria Academy il primo pilota donna: Maya Weug. La sedicenne olandese è arrivata fino alla fine del programma promosso dalla FIA ‘Girls on Track – Rising Stars’ che si è svolto a Maranello.

“È un momento fondamentale nella storia della Scuderia Ferrari e della sua Academy, la FDA, nata nel 2009 per forgiare i futuri piloti di Formula 1 della nostra squadra. Grazie alla partnership con la FIA nel programma Girls on Track – Rising Stars per la prima volta entrerà a far parte della Ferrari Driver Academy una pilota, Maya Weug, che nel corso del 2021 avrà modo di crescere insieme a noi e di cimentarsi in una delle serie dell’F4 Championship Certified by FIA, il primo passo del percorso nelle competizioni per monoposto che porta fino alla Formula 1” ha dichiarato Mattia Binotto.

“Ricorderò questa giornata per sempre! Sono fuori di me dalla gioia per il fatto di diventare la prima pilota della Ferrari Driver Academy. La vittoria nella fase finale del programma FIA Girls on Track – Rising Stars mi fa capire che ho fatto bene a inseguire il mio sogno in questi anni. Darò tutta me stessa per dimostrare alle persone che hanno creduto in me che merito di indossare i colori della Ferrari Driver Academy e non vedo l’ora di essere a Maranello per iniziare la preparazione alla mia prima stagione in monoposto” le parole di Maya.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Milik: l’ultimo saluto social ai tifosi del Napoli

Fernando Alonso torna sulla convivenza con Lewis Hamilton

Leggi anche
Contents.media