La F1 cambia, ecco le Sprint Race: la soddisfazione di Todt e Domenicali

La sperimentazione, approvata con voto unanime dalle scuderie, si terrà a Silverstone (18 luglio), a Monza (12 settembre) e probabilmente a Interlagos

La Formula 1 cambia format: arrivano le Sprint Race. La sperimentazione, approvata con voto unanime dalle scuderie, si terrà a Silverstone (18 luglio), a Monza (12 settembre) e probabilmente a Interlagos.

Ecco come cambia il weekend di gara: venerdì ci sarà un’ora di prove libere, quindi una sessione di qualifica per stabilire lo schieramento di partenza della Sprint Race di sabato (gara di 100 km), che servirà a formare la griglia del Gran Premio di domenica.

I primi tre delle qualifiche Sprint riceveranno rispettivamente 3, 2 e 1 punto.

Il capo della FIA Jean Todt ha espresso la sua soddisfazione: “Sono lieto di vedere che la Formula 1 sta cercando nuovi modi per coinvolgere i suoi fan e ampliare lo spettacolo di un weekend di gara attraverso il concetto delle Qualifiche Sprint. È stato reso possibile grazie alla continua collaborazione tra la FIA, la Formula 1 e tutte le squadre.

La F1 sta dimostrando di essere più forte che mai con tutte le parti interessate che lavorano insieme. Molto è stato fatto per garantire che gli aspetti sportivi, tecnici e finanziari del format siano equi“

Stefano Domenicali, presidente F1, gli fa eco: “Siamo entusiasti di questa nuova opportunità che porterà ai nostri fan un weekend di gara ancora più coinvolgente nel 2021. Vedere i piloti darsi battaglia per tre giorni sarà un’esperienza incredibile e sono sicuro che i piloti apprezzeranno la lotta.

Sono lieto che tutte le squadre abbiano sostenuto questo piano”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Incidente domestico per Sonego: Madrid a rischio

Mercato Juventus: CR7-Real Madrid, Perez non ci sente

Leggi anche
Contents.media