F1, Lewis Hamilton: “Voglio avere un impatto e aiutare le persone”

"Va bene se la gente si ricorda di me come un buon pilota, ma non voglio essere ricordato solo per quello", ha detto il pilota inglese.

Il pilota della Mercedes Lewis Hamilton ha espresso il desiderio di lasciare un segno importante anche al di fuori della Formula 1. “Non voglio essere ricordato solo per quello – ha infatti raccontato alla BBC -. Va bene se la gente si ricorda di me come un buon pilota, ma penso che il mio tempo qui sia quello di avere un impatto e aiutare le persone”.

“Ho messo insieme questa commissione per scoprire davvero quali sono queste barriere, in modo da poterle affrontare davvero. Possiamo riunire le persone e farle diventare parte di un viaggio, agendo davvero e rendendo lo sport più simile a quello che è il mondo esterno.

Ciò che mi sta a cuore è la comunità nera, perché questo è ovviamente il mio background. Ecco perché abbiamo incentrato la Commissione Hamilton su questo. L’ingegneria non è solo essere quell’ingegnere che lavora al mio fianco. Ci sono letteralmente migliaia di lavori all’interno di questa industria che sono super emozionanti e ben pagati.

Rappresentano grandi opportunità. Ecco perché dobbiamo incoraggiare i giovani a iniziare a perseguire le materie STEM fin dalla tenera età”, ha infine dichiarato il sette volte campione del mondo di Formula 1.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cagliari, Mazzarri esulta: “E’ come se fossi tornato ragazzo”

Sampdoria ko, D’Aversa fa mea culpa

Leggi anche
Contents.media