Chi è Elisabetta Cocciaretto, la migliore tennista under 21 d’Italia

La giovane nata ad Ancona è un grande prospetto del tennis italiano: storia e carriera di Elisabetta Cocciaretto.

Classe 2001, Elisabetta Cocciaretto è una tennista italiana che negli ultimi tempi si sta guadagnando la scena come una delle migliori promesse a tinte azzurre di questo sport. Nata ad Ancona il 25 gennaio, la giovane atleta è riuscita a superare anche alcune problematiche fisiche prima di poter davvero dedicarsi ad alti livelli alla racchetta.

Elisabetta Cocciaretto: la carriera

Atleta ma anche studentessa di Giurisprudenza presso la Facoltà a Camerino, Elisabetta Cocciaretto insegue il suo sogno di affermarsi nel tennis ma non disdegna aprire la mente allo studio. “Avevo iniziato a vedere per i primi esami un anno fa, ma tra Australia, Fed Cup e Messico non ho studiato mai. Ho iniziato durante il lockdown, che da quel punto di vista è stata la mia salvezza”, ha dichiarato in una recente intervista a Ubitennis la giovane 20enne.

La carriera della Cocciaretto è seguita da molto vicino dal suo insegnante Fausto Scolari, valtellinese doc, conosciuto dopo uno dei periodi più grigi della sua vita. Nel 2015, per un anno intero, la giovane ragazza ha dovuto combattere, nel vero senso della parola, con dei problemi alla schiena sfociati nell’ernia del disco che le avevano tolto ben dodici mesi di allenamenti. Un anno esatto senza racchetta che, però, ha visto il lieto fine grazie appunto alla caparbietà che la contraddistingue.

Dopo quei problemi, la scelta di trasferirsi a Tirrenia sotto la guida, appunto, dell’attuale coach che ormai la segue da quattro anni e può vantare di essere l’allenatore della migliore Under 21 d’Italia.

A livello di traguardi personali e tornei, la Cocciaretto inizia a farsi largo tra i nomi che contano nel 2018 quando viene convocata per la prima volta per la Fed Cup, il più importante torneo per le squadre Nazionali. Nello stesso anno conquista la finale ITF a Nules nella quale trionfa ottenendo il suo primo titolo nel circuìto professionistico.

Bissa il successo l’anno seguente, ottenendo nel settembre 2019 il suo secondo torneo ITF. L’exploit e la crescita sono evidenti e trovano conferma nel 2020 quando riesce a qualificarsi per la prima volta al circuito Grande Slam dell’Australian Open battendo la tennista ceca Martincova. Al debutto però perde al primo turno contro la più quotata Kerber. Nel febbraio dello stesso anno viene convocata ancora una volta in Fed Cup dove si mette in mostra battendo in due appuntamenti di fila le atlete dell’Estonia e della Grecia. Vince anche nello spareggio con la Croazia e partecipa attivamente alla qualificazione dell’Italia al Mondiale 2021.

Dopo aver partecipato alla fase di qualificazioni a Dubai e Doha per gli Australian Open – alla squale si qualifica per la seconda volta in carriera -, purtroppo, viene eliminata di nuovo al primo turno dalla tedesca Barthel. In ogni caso, il bello deve ancora venire per la giovane Cocciaretto.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come sono cambiati i loghi delle squadre di Serie A

La storia delle Final Eight di Coppa Italia di basket: il trofeo dei colpi di scena

Leggi anche
Contents.media