Chi è Shaquille O’Neal: carriera e vita privata dell’ex cestista

Shaquille O'Neal è stato uno dei lunghi più forti di tutta la storia della NBA.

Shaquille O’Neal è stato uno dei giocatori più forti della NBA di inizio millennio. Uno degli ultimi centri che hanno fatto del loro fisico il proprio marchio di fabbrica. Ritiratosi nel 2011 dopo una carriera che lo ha reso uno dei migliori marcatori della lega americana, Shaq ha continuato a far parlare di sé ricoprendo diversi ruolo.

Chi è Shaquille O’Neal

Shaquille O’Neal nasce a Newark il 6 marzo 1972 e attualmente vive a Orlando. Ha cinque figli, quattro ottenuti dal matrimonio con Shaunie Nelson e una figlia da una precedente relazione con Arnetta Yarbourgh.

Alto 216 cm e con un peso che supera di molto i 100kg, O’Neal fin da giovane si mise in luce come uno dei giocatori più dominanti del panorama americano.

Dopo aver frequentato la Robert G. Cole High School, si iscrisse alla Louisiana State University e con la divisa dei LSU Tigers venne nominato miglior giocatore dell’intera NCAA. Forte di tale riconoscimento si fece eleggere nel 1992 al Draft NBA.

La carriera da giocatore

Venne selezionato con la prima scelta assoluta dai Magic. Nei quattro anni ad Orlando vinse il Rookie of the Year e portò la squadra alla prima finale NBA della storia della franchigia, dove però vennero sconfitti dagli Houston Rockets.

O’Neal si mise in mostra soprattutto per lo strapotere fisico, che gli permetteva di realizzare schiacciate impressionanti. Nel 1996 non trovò un accordo economico per il rinnovo del contratto e decise di accettare l’offerta dei Los Angeles Lakers, squadra di cui è sempre stato tifoso.

shaq magic

I primi tre anni furono positivi a livello personale, ma non di squadra in una NBA che viveva gli ultimi momenti della dinastia Bulls di Michael Jordan. Fu nel 1999 con l’arrivo in panchina di Phil Jackson, che era stato allenatore di quella invincibile Chicago, che i Lakers fecero il salto di qualità. Shaq, insieme ad un giovane Kobe Bryant, condussero Los Angeles a vincere ben tre titoli consecutivi. Nel 2004 la squadra raggiunse la quarta finale di fila, ma i Lakers uscirono sconfitti nella serie contro i Detroit Pistons. Quel KO, sommato ai dissidi con Bryant, portarono Shaq lontano da Los Angeles.

o'neal lakers

O’Neal approdò ai Miami Heat a cui promise la conquista di un titolo NBA. Dopo aver fallito nel 2005, Shaq riuscì a realizzare la promessa vincendo le Finals contro i Dallas Mavericks. Nei tre anni in Florida lui e Wade formarono una delle coppie più forti della NBA. Dal 2008 in poi, anno della sua firma coi Suns, iniziarono per O’Neal diversi problemi fisici che ridussero notevolmente il suo strapotere fisico. Sia a Phoenix, che successivamente a Cleveland e Boston, non riuscì a ripetere i risultati di squadra delle stagioni precedenti, ma continuò a migliore i suoi record personali. Nel 2013, dopo un ultimo anno ai Celtics, annunciò il suo ritiro dopo quattro titoli vinti, oltre che a un oro mondiale nel 1994 e uno olimpico ad Atlanta 1996.

o'neal boston

La carriera post ritiro

Nei suoi anni da giocatore, Shaq è stato protagonista anche fuori dal campo per la sua simpatia e le sue doti da showman. Uno dei momenti più divertenti fu durante l’All Star Game del 2008, quando si mise a ballare in modo esilarante. Appena ritirato, O’Neal decise di iniziare una nuova carriera in televisione. Dal 2011 è uno dei conduttori del programma di approfondimento sportivo Inside the NBA, trasmesso da TNT. Oltre agli sketch con l’altro ex NBA Charles Barkley, è diventato famoso per la sua rubrica Shaqtin’a Fool dove ogni settimana O’Neal sceglie di inserire i cinque momenti più divertenti e comici avvenuti durante le partite NBA.

Oltre ad essere un grande appassionato di musica, l’ex Lakers ha anche interesse nel wrestling. Nel 2016 ha partecipato come ospite a WrestleMania 32, mentre nel 2021 ha fatto il vero esordio come lottatore con l’AEW, compagnia di wrestling di proprietà di Tony Khan.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da MVP (@litgodmvp)

Nel suo debutto ha preso parte ad un match a coppie miste insieme a Jade Cargill con ha sconfitto Cody Rhodes e Red Velvet.

shaq wrestling

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ibra, il racconto del motociclista: “Voleva guidare”

Gravina: “Sala Figc intitolata a Paolo Rossi”

Leggi anche
Contents.media