Juventus, ammissione Pirlo: “Mi servono uomini di esperienza”

L'analisi del tecnico bianconero dopo il deludente 1-1 di Verona.

La “giovane Juventus” di Andrea Pirlo raccoglie un’altra battuta a vuoto in quel di Verona, e nel dopopartita del Bentegodi il tecnico bianconero fa appello all’esperienza dei veterani come forse mai era successo finora nel corso della sua prima stagione alla guida della Vecchia Signora.

“Ci è mancata aggressività in occasione del loro gol. Sono piccolezze, che forse i giovani non capiscono ma che fanno la differenza. Ma che fanno anche portare a casa punti preziosi”, evidenzia infatti Pirlo. Che poi attacca: “Quando in partite del genere ti ritrovi in vantaggio, devi riuscire a portartele a casa”.

L’allenatore della Juventus ha anche spiegato di aver chiesto a Cristiano Ronaldo e Alex Sandro un lavoro ulteriore proprio per la presenza di diversi compagni molto giovani: “Mancavano giocatori di esperienza, proprio per questo ho chiesto loro di farsi sentire.

Avrei anche cambiato modulo, ma mi sono reso conto guardando la panchina di non avere tutte queste opportunità di cambiare. Tutte cose che già avevo messo in preventivo”.

Quindi un’analisi sul momento tutt’altro che semplice della sua Juventus. Così Pirlo: “Stiamo giocando tante partite con pochi giocatori, il fatto che subentri la stanchezza è normale. Sapevamo che l’intensità del Verona ci avrebbe fatto consumare energie, è sempre complicato affrontarli.

Ma è da inizio campionato che giochiamo ogni tre giorni, non ci resta che guardare partita dopo partita. Poi si vedrà”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ibrahimovic a Sanremo, Mihajlovic ci scherza su

Milan, Gullit: “Mi sono sbagliato su Ibrahimovic”

Leggi anche
Contents.media