Mertens: “A Napoli sono un re, ma basta poco per perdere il trono”

L'attaccante belga dal ritiro della Nazionale ha parlato del suo rapporto con la piazza.

L’attaccante del Napoli Dries Mertens dal ritiro della Nazionale belga ha raccontato il suo rapporto con la piazza azzurra: “Dopo il ritiro vivrò in Belgio, vedo troppo poco i miei nipotini. Ho parlato con Kat del nostro bellissimo appartamento a Napoli, vorrei tenerlo ma credo che sarà difficile.

A Napoli comunque sono un re, è vero, ma basta poco per perdere il trono. Per ora sto vivendo una favola”, sono le parole della punta a HLN.

“Non ho paura che la mia popolarità finisca dopo il calcio. Non ho paura che la gente si dimentichi di me”, ha continuato Mertens.

Per ora il giocatore azzurro non ha deciso cosa farà dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, ma sicuramente non si cimenterà nella carriera di allenatore: “Fare l’allenatore una volta smesso è troppo stressante.

I mister sono sempre stanchi”.

“Per ora voglio continuare a giocare, a volte credo di poterlo fare fino a 40 anni, altre penso ‘non ho ancora figli, se mi fermo posso viaggiare per il mondo’. Sarebbe bello scoprire cose nuove anche se ora siamo in una bolla”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Qualificazioni Mondiali 2022, Italia-Irlanda del Nord: dove vederla in TV

Yoga per runner: come diventare più forti con alcuni esercizi

Leggi anche
Contents.media