Chi è Paulo Fonseca, tutto sull’allenatore portoghese

Un passato da calciatore e un presente da mister: tutto ciò che bisogna sapere su Paulo Fonseca.

Ex giocatore e poi allenatore. Paulo Fonseca inizia a farsi conoscere nel mondo del calcio prima sul campo e poi su diverse prestigiose panchine europee. Sale alla cronaca dello sport italiano per il suo arrivo alla Roma nel 2019. Andiamo a scoprire tutto ciò che bisogna sapere sul mister portoghese.

Paulo Fonseca: carriera da giocatore

Nato in Mozambico nel 1973, più precisamente a Nampula, Paulo Fonseca si è poi trasferito in Portogallo, dove ha esordito come calciatore tra i professionisti nel 1991 con la maglia della Barreirense. È proprio in questo club che rimane fino al 1995 fino a quando viene acquistato dal Porto che però non punta mai su di lui e lo gira in prestito al Leca. La carriera da calciatore di Fonseca è ricca di esperienze in prestito.

Una delle più importanti è quella che inizia nel 1998 al Vitoria Guimaraes, storico club portoghese. L’ultima, invece, nel 2000 con la maglia dell’Estrela Amadora, società nella quale è rimasto fino a fine carriera, terminata ancora molto giovane.

Paulo Fonseca: carriera da allenatore

Ben più di successo l’avventura di Paulo Fonseca come allenatore. La sua carriera da tecnico è iniziata con le giovanili dell’Estrela Amadora e poi con alcune squadre delle serie minori.

La svolta, però, è arrivata nel 2012 quando è stato chiamato dal Paços de Ferreira riuscendo a portare il club al terzo posto e ai play-off per la Champions League.

Un traguardo che non è passato inosservato tanto che l’anno dopo è il Porto a volerlo. Fonseca passa al club più importante del Portogallo e trova anche il suo primo trofeo da allenatore, la Supercoppa. Nonostante i risultati in stagione, dopo 21 vittorie, 9 pareggi e solo 7 sconfitte, il club decide però di esonerarlo.

L’esperienza successiva di Fonseca è di nuovo con il Paços de Ferreira mentre l’anno successivo passa allo Sporting Braga con la quale vince la Coppa di Portogallo.

Ma le pagine più belle della sua storia allenatore, Paulo Fonseca le scrive dal 2016 quando diventa tecnico dello Shakhtar Donetsk. In Ucraina, il mister portoghese mette in mostra le sue idee e porta la squadra a ben 7 trofei. 3 campionati consecutivi, 3 Coppe d’Ucraina e una Supercoppa d’Ucraina, per un totale di 103 partite vinte su 139 in tre anni, con solo 19 pareggi e 17 sconfitte.

Nel 2019 è la Roma a puntare forte su di lui. Alla prima stagione porta i giallorossi al quinto posto in campionato ma non va oltre gli ottavi di finale di Europa League in Coppa. Il progetto con il club della capitale prosegue con la speranza di migliorare i risultati fin qui ottenuti.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Ansgar Knauff: tutto sul calciatore del Borussia Dortmund

Panatta: “Sinner già al livello dei big da fondo campo”

Leggi anche
Contents.media