Burdisso: “Firenze per me è un orgoglio e una grandissima possibilità”

Il neo direttore tecnico del club viola si presenta: "Qui c'è tanto da fare e ho tantissime idee e voglia".

Il neo direttore tecnico della Fiorentina Nicolas Burdisso si è presentato ai media ufficiali della società: “L’impatto è stato bellissimo, è una città che io conoscevo. Venivo qui tante volte per giocare, appena ho saputo di questa possibilità l’ho vista come una sfida e un’opportunità di crescita.

Sono stati 10-15 giorni intensi”.

“Il mio compito? Sono responsabile tecnico, devo collegare i bisogni della prima squadra, del settore giovanile e dell’area scouting. Sono io che devo proporre i nomi, cercare talenti in tutto il mondo e sostituire i giocatori in partenza”.

Uno dei primi colpi dei gigliati è stato Nico Gonzalez: “Si presenta da solo, l’operazione più costosa della storia della Fiorentina. Mi hanno chiesto il mio parere, ho dato il mio assenso.

Ho visto ovviamente Gabriel Batistuta in maglia viola, spero che possa continuare quel mito. La cosa più importante per noi è costruire una squadra che rispecchi quello che è sempre stata la Fiorentina, per essere poi competitivi alla domenica”.

Burdisso vuole dare il suo contributo alla causa viola: “Qui c’è tanto da fare e ho tantissime idee e voglia, voglio dare la mia consulenza ed essere una risorsa per il club. Mi piace poco parlare, molto lavorare.

Sono sempre stato un uomo-spogliatoio, ed è questo che metto sul piatto Sarò una risorsa anche per i calciatori, per il progetto su cosa si vuol portare in campo. Da lì partono tantissime idee. Firenze per me è un orgoglio e una grandissima possibilità”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Auto ibride: una breve panoramica

L’omaggio della Nazionale Italiana a Raffaella Carrà prima della partita Italia-Spagna

Leggi anche
Contents.media