Mihajlovic: “Con Sarri è una partita a scacchi”

"In passato sono andato anche a vedere alcuni suoi allenamenti".

Presentando la gara contro la Lazio di domenica, Sinisa Mihajlovic ha parlato di Maurizio Sarri: “Lo conosco bene, in passato sono andato a vedere i suoi allenamenti. E’ un bravo allenatore che fa giocare sempre bene le proprie squadra e che non sempre ha avuto giocatori forti.

Sappiamo quali sono i punti forti della Lazio ma anche i loro punti deboli. E’ una partita a scacchi: decide la qualità ma decide anche l’intensità, l’atteggiamento e la concentrazione”.

Sull’addio di Sabatini: “A tutti noi dispiace per Walter. Io personalmente avevo creato un ottimo rapporto di amicizia, era una persona importante per me dentro la società. Mi divertivo a stare con lui, parlavamo tanto di calcio e gli voglio bene.

Ma non voglio entrare nel merito della questione”.

Noi dobbiamo cercare di lavorare sui fattori che possiamo controllare noi, e che non dipendono dagli avversari, poi può succedere di perdere comunque, ma con la consapevolezza di aver dato tutto. Noi non possiamo cercare alibi sui fattori esterni a noi, come le assenze, i pali, gli errori arbitrali… Noi dobbiamo lavorare su ciò che possiamo controllare. E come si allena la condizione fisica, si allena anche la testa” ha concluso Mihajlovic.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La Lazio chiarisce sull’infortunio di Ciro Immobile

Bagnaia: “In queste condizioni non guidi sereno”

Leggi anche
Contents.media