Il fondo saudita Pif vuole acquistare l’Inter: pronta un’offerta di 1 miliardo

Pif, il fondo saudita ci ha preso gusto: dopo il Newcastle acquisterà anche l'Inter?

Dopo aver acquistato l’80% del pacchetto azionario del Newcastle United, il ricchissimo fondo saudita per gli investimenti pubblici sembra essersi interessato anche all’Inter. Secondo alcune fonti la trattativa sarebbe addirittura vicinissima ad un’inattesa chiusura. L’offerta? Ben 1 miliardo di euro!

Pif, il fondo saudita vuole anche l’Inter

L’indiscrezione proviene dal quotidiano Libero, nel cui fascicolo sportivo si legge che Pif sarebbe davvero vicinissimo a mettere le mani anche sull’Inter. Il fondo saudita, il quale vanta un patrimonio di circa 320 miliardi di euro, avrebbe infatti presentato la proprio proposta a Zhang durante un vertice occorso durante il mese di settembre. Dagli ambienti interisti, tuttavia, non arriva nessuna conferma.

La proposta, se reale, sarà comunque oggetto di un’attenta ed accorta valutazione.

Quando ci sono in ballo così tanti soldi, del resto, non è certo facile dire di no. E questo, il principe saudita Mohammed Bin Salman lo sa molto bene.

Dopo il Newcastle, pertanto, Pif potrebbe estendere il proprio dominio anche in Italia, assicurandosi la proprietà di uno dei club più blasonati della penisola. Quali effetti potrebbe sortire un’eventualità di questo tipo, qualora si concretizzasse, è ancora difficile immaginarselo. Ciò che è certo, ad ogni modo, è che i tifosi nerazzurri ne sarebbero entusiasti.

Con una proprietà del genere, infatti, ogni singola sessione di calciomercato sarebbe un vero e proprio show. Per dubbi legati al Fair Play finanziario rivolgersi a PSG e Manchester City.

Zhang accetterà?

Difficile, allo stato delle cose, prevedere quello che accadrà nei prossimi mesi. Qualora l’offerta dei sauditi dovesse essere autentica, tuttavia, difficilmente l’attuale proprietà dell’Inter potrebbe dire di no. Rifiutare 1 miliardo di euro, tenendo anche in considerazione la situazione finanziaria nella quale versa il club nerazzurro a causa della pandemia mondiale di Covid-19, sarebbe infatti una vera e propria follia.

Ambienti finanziari vicini all’Inter assicurano che la trattativa sia già in fase di chiusura, mentre, come detto, in seno alla società meneghina tutto tace. Non resta, pertanto, che aspettare: presto, molto presto, i tifosi nerazzurri avranno tutte le risposte che stanno cercando. E forse – chi può dirlo – in breve tempo giocatori come Kylian Mbappé ed Erling Haaland non saranno più semplici sogni bensì concreti obbiettivi di mercato.

Pif vuole anche i grattacieli di Milano

Il fondo saudita per gli investimenti pubblici, non pago, vorrebbe addirittura contribuire alla sviluppo dello Skyline milanese. In fin dei conti – è opportuno tenerlo sempre a mente – si tratta di un’entità giuridica che ha il preciso obbiettivo di investire in costruzioni pubbliche per raddoppiare i propri guadagni.

L’Inter – del cui nuovo stadio Pif vorrebbe sicuramente farsi carico – potrebbe pertanto rappresentare una semplice rampa di lancio. L’obbiettivo – nemmeno troppo celato – potrebbe infatti essere quello di mettere le mani su varie aree metropolitane di Milano, nella consapevolezza della crescita economica esponenziale cui il capoluogo lombardo sta andando in contro.

Da questo punto di vista, pertanto, non c’è più alcun dubbio: il fondo saudita per gli investimenti pubblici si è appena risvegliato dopo un lungo letargo. E ha molta fame.

Scritto da Andrea Crenna
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Van der Sar: “De Ligt ha lo spirito di Cristiano Ronaldo”

Mirante: “La trattativa è stata un fulmine”

Leggi anche
Contents.media