I tiri più potenti della storia del calcio

Il brasiliano che non ti aspetti al primo posto, CR7 ancora in top 10

Per essere un campione che entri nella leggenda del mondo del calcio, i requisiti sono davvero molti, ma quali di questi è il più importante? Le risposte cambieranno ovviaemente a seconda dell’interlocutore, ma sicuramente uno gesti tecnici più interessanti di questo sport è il tiro da fuori, arma letale per numerosi calciatori che hanno scolpito i loro nomi nella storia a suon di trofei, così come del giocatore di Terza categoria che ha fatto del classico “scaldabagno da fuori” il proprio marchio di fabbrica. 

La potenza senza tecnica vale poco questo è certo, ma se abbinata con piedi di un certo livello possono lo spettacolo non può che essere assicurato, regalando conclusioni leggendarie che verrano ricordate per anni dai tifosi e addetti ai lavori.

Ma chi è il giocatore con il tiro più potente nel mondo del calcio? Ecco la nostra speciale classifica con tanti nomi attesi… e altri decisamente meno. 

I 10 tiri più potenti della storia del calcio

Tra gol che sono rimasti nella storia ed altri meno noti, questi sono 10 tra i tiri più potenti osservati nel calcio contemporaneo, fatti tutti da giocatori che, con il loro tiro da fuori hanno sempre fatto preoccupare non poco i portieri avversari.

Da CR7 a Zlatan, dall’Imperatore Adriano al principino David Beckham, ecco i 10 tiratori più letali del calcio.

Cristiano Ronaldo Manco a dirlo, il cinque volte pallone d’oro ha fatto della potenza e dell’esplosività atletica in generale il suo marchio di fabbrica, dunque è naturale che anche il suo tiro risulti tra i più potenti oltre che naturalmente, precisi.

Nonostante con l’età questa condizione sia leggermente scemata il calcio da fermo o in movimento è ancora uno dei punti forti di CR7, che ai bei tempi del Real Madrid registrò un tiro dalla velocità di oltre 120 km/h.

Obafemi Martins Oltre alle sue qualità tecniche, il giocatore nigeriano si è fatto conoscere per soprattutto per quelle atletiche: dai salti mortali come esultanza di un gol ad una potenza spaventosa nelle gambe. In Serie A lo si è potuto ammirare con la maglia neroazzurra, ma già ai tempi del Leeds si era fatto notare con un bolide da 135 km/h.

Roberto Carlos Uno dei nomi quasi scontati da inserire in questa classifica: rimane impareggiabile il gol su punizione contro la Francia a lasciare di stucco Barthez con quel suo giro irripetibile, il tutto alla strepitosa velocità di 137 km/h.

Alan Shearer Il Bombardiere di Newcastle grazie al suo 1.83 di altezza ed una corporatura muscolosa è stato tra i più terribili tiratori da fuori negli anni prima del 2000. Un suo missile nel 1997 raggiunse i 138 km/h prima di gonfiare la rete avversaria. 

Adriano Non poteva mancare in questa classifica l’Imperatore, uno di quelli che al calcio avrebbe potuto regalare decisamente più spettacolo con un pizzico di abnegazione in più. Tanti i suoi gol dall’incredibile potenza, soprattutto su punizione (da vedere e rivedere quello con il Real Madrid), ma quello a portarlo in classificia è quello di un Inter-Palermo del 2004, arrivato a 140 km/h.

Zlatan Ibrahimovic Uno degli attaccanti più iconici degli ultimi anni, perfetto esempio di qualità e potenza con il suo metro e 95 e la cintura nera in arti marziali. Lo svedese ha sempre abituato a tiri che “buttano giù le porte”, si è superato ai tempi del Paris Saint-Germain rifilando al portiere avversario un siluro arrivato a 150 km/h.

David Trezeguet Il francese si fa conoscere in terra inglese già prima di sbarcarvi: ai tempi del Monaco nel ’98, sbatte fuori il Mancheseter United alla velocità di 154 km/h, praticamente un treno in corsa che si insacca in rete.

David Beckham Sicuramente uno dei giocatori più pericolosi di sempre dai calci da fermo, nonché uno di quelli col tiro più potente. 157 km/h la velocità raggiunta dal pallone calciato dal pupillo di Ferguson ai tempi del Manchester United

Ronald Koeman L’olandese ha siglato uno dei gol più iconici della sua carriera durante la finale di Coppa dei Campioni a Londra: Sampdoria Barcellona, decidendo così per la vittoria della propria squadra con una punizione calciata ai supplementari ad una velocità di 188 km/h.

Ronny Heberson Il brasiliano che non ti aspetti in cima alla classifica dei tiri più forti. Decisamente meno famoso dei suoi colleghi, il centrocampista mentre era allo Sporting Lisbona ha fatto il tiro che al momento è il più forte della storia superando la barriera dei 200 chilometri arrivando addirittura a 211 km/h.

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mondiali Qatar 2022: quanto guadagna chi vince

Storia delle MMA

Leggi anche
Contentsads.com