Test Ferrari con Mick Schumacher: “Che bello risalire in macchina”

Sul circuito di Fiorano il figlio del grande Michael ha compiuto oltre 50 giri sulla vettura del 2018.

“Che bello risalire in macchina. Finalmente sono tornato a provare le belle sensazioni che solo la guida di una Formula 1 ti può regalare”. Sono queste le considerazioni a caldo di Mick Schumacher, al termine di una giornata di test a Fiorano che lo ha visto compiere oltre 50 giri sulla Ferrari SF71H, la vettura del 2018.

“Direi che la giornata di oggi è stata indubbiamente positiva – ha commmentato il figlio di Michael, al sito ufficiale del Cavallino -. Siamo riusciti a svolgere tutto il programma che avevamo preparato senza nessun tipo di problema ed è stato ovviamente molto utile poter percorrere dei chilometri al volante di una monoposto in vista della stagione che avrà inizio fra circa un mese e mezzo con i test pre-stagionali”.

“La SF71H è una vettura del 2018 ma il comportamento sulla pista e le sensazioni che trasmette al pilota, sia dal punto di vista della tenuta di strada che sotto il profilo degli stress fisici, sono molto simili a quella di una monoposto attuale e la rendono un’ottima base per la preparazione della nuova stagione.

Inoltre girare a Fiorano è sempre bello perché la pista è tecnica e impegnativa. Ho ritrovato con piacere gli ingegneri e i meccanici con i quali avevo già lavorato nel settembre dello scorso anno e non vedo l’ora di tornare in macchina domani” ha concluso il campione del mondo di Formula 2 e pilota dell’Academy della Ferrari, pronto ad esordire in F1 al volante della Haas in questa stagione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Di Carmine cambia squadra: Crotone

Napoli, Gattuso caustico: “Di Padre Pio ce n’era uno solo”

Leggi anche
Contents.media