F1, Verstappen duro: “Non possiamo aiutare a migliorare le auto”

Secondo l'olandese della Red Bull, attualmente solo progettisti e ingegneri determinano la macchina migliore.

C’era un tempo in cui la perizia del campione aiutava in maniera fondamentale i team di Formula 1 a mettere a punto una monoposto vincente. Un concetto portato anche al cinema dal film ‘Rush’, in cui in una notte Niki Lauda individuava i problemi della Ferrari e lavorando insieme ai meccanici ne risolveva parecchie grazie alle sensazioni raccolte in pista.

Peccato che, secondo quanto riferito da Max Verstappen, le cose non funzionino più così.

“Le macchine cambieranno completamente nel 2022, pertanto credo che sia difficile fornire qualsiasi tipo di input agli ingegneri – ha tagliato corto il pilota Red Bull, come spiegato da ‘GPFans’ -. A tirare fuori la migliore macchina dal lotto saranno progettisti e ingegneri”.

L’olandese afferma anche che con le attuali monoposto di Formula 1 è molto complicato per i piloti tirare fuori il massimo in pista: “Inseguire chi ti precede è veramente complicato.

Sì, ci sono state gare interessanti e battagliate negli ultimi tempi. Ma sicuramente con macchine più adatte a duellare lo spettacolo ne beneficerebbe”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Napoli, Gattuso chiude le polemiche: “Parliamo di calcio”

Barella pensa all’Azzurro: “Europei? Vogliamo arrivare in fondo”

Leggi anche
Contents.media