“Hamilton dica no al Gp di Arabia Saudita”

"Manderebbe il messaggio che il mondo non è cieco alla sua intenzione di nascondere i suoi crimini di guerra e le violazioni dei diritti umani".

45 associazioni arabe in difesa dei diritti umani hanno fatto arrivare a Lewis Hamilton una richiesta affinchè boicotti il GP di Formula 1 in Arabia Saudita a Gedda del 3-5 dicembre.

“Hai dimostrato un coraggio immenso nella tua lotta.

Se il miglior pilota di F.1 si rifiuta di competere in Arabia Saudita se ne parlerà e potrebbe essere di grande aiuto per convincere il Paese ad cambiare finalmente la propria concezione sui diritti umani. Manderebbe il messaggio che il mondo non è cieco alla sua intenzione di nascondere i suoi crimini di guerra e le violazioni dei diritti umani. In alternativa, indossi una maglietta per chiedere il rilascio di Loujain Alhathloul (attivista saudita poi tornata in libertà il 10 febbraio dopo oltre mille giorni di carcere, ndr) e la fine della guerra in Yemen.

Dato che molte donne sono state punite perché hanno lanciato dei messaggi potresti mettere un adesivo di uno di questi sulla tua auto durante la gara o indossare una maglietta invitando il governo saudita a liberarle dalla prigione”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gasperini: “Atalanta col pilota automatico”

La Brignone come la Compagnoni

Leggi anche
Contents.media