Chi è Billy Monger: dall’incidente all’impresa nel triathlon

Billy Monger, dopo il grave incidente del 2017 che lo ha visto perdere entrambe le gambe, ha completato 226 chilometri di triathlon.

Il nome di Billy Monger divenne sfortunatamente celebre nel 2017, quando a seguito di un incidente in Formula 4, perse entrambe le gambe. Come Zanardi, il giovane inglese non si mai perso d’animo e nel 2021 ha completato il percorso di 226 chilometri di triathlon, nella categoria Ironman della “Billy’s Big Challenge”.

Chi è Billy Monger

Billy Monger è nato il 5 maggio 1999 a Charlwood, in Inghilterra. Iniziò la sua carriera da pilota coi kart, ereditando la passione del padre. Nel 2016, a diciassette anni, cominciò la sua avventura nel campionato britannico di Formula 4. Appena un anno dopo perse entrambe le gambe in un incredibile incidente a Donington. Il collega finlandese Patrik Pasma, coinvolto nello scontro, uscì completamente illeso.

A Monger venne amputata la gamba sinistra fin sopra al ginocchio, mentre quella destra è stata solo parzialmente amputata e ciò gli permette di guidare determinate monoposto.

La notizia colpì il mondo dei motori tanto che nelle prime 24 ore venne raccolto mezzo milione di sterline per finanziare l’operazione. Tra le varie celebrità che hanno voluto partecipare alla donazione ci fu anche il connazionale Lewis Hamilton.

La sua incredibile forza di volontà gli ha permesso di tornare alla guida pochi mesi dopo l’operazione. Nel giugno 2018, un anno dopo l’incidente, ha avuto l’onore di guidare una macchina di Formula 1.

La sua esperienza al volante della Sauber C30 al Rockingham Motor Speedway di Corby è diventata un documentario. Nello stesso anno la BBC ha realizzato un film sulla sua storia, dal titolo: “Driven: The Billy Monger Story“.

L’impresa nel 2021

Sul circuito di Brands Hatch a West Kingston, nel Kent, Monger ha preso parte alla 226 chilometri di Triathlon, nella categoria Ironman della “Billy’s Big Challenge”. Il percorso prevedeva gare di bicicletta, camminate e remate in kayak. L’intera manifestazione è durata quattro giorni e si è conclusa il 26 febbraio 2021.

monger triathlon

Una gioia incredibile quella sul volto dell’inglese, che con le braccia al cielo ha voluto mostrare tutta la soddisfazione per aver portato a termine un percorso davvero faticoso. Al termine della giornata conclusiva ha voluto mostrare tutta la sua felicità tramite un video caricato sui suoi canali social, in cui ha dichiarato:

Sapevo che questo sarebbe stato un test fisico, ma mentalmente mi ha davvero colpito. Tornare a Brands Hatch è stato emotivamente come andare sulle montagne russe. Non potrò mai ringraziare abbastanza tutti quelli che mi hanno supportato lungo il cammino, mi ha davvero aiutato! Questa esperienza è stata EPICA, grazie Comic Relief!

Monger ha anche dichiarato la sua intenzione di donare il ricavato dell’impresa a un’associazione di beneficenza che aiuta ai bambini poveri.

billy monger esultanza

LEGGI ANCHE: Come si allenano i piloti di Formula 1 in vista della stagione

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Juventus, Pirlo ammette: “Abbiamo perso punti per strada”

Mercato Milan: lo United piomba su Calhanoglu

Leggi anche
Contents.media