Melandri: “In Moto3 sono tutti sempre molto vicini”

Le parole dell'ex pilota romagnolo, sul pericolosissimo incidente avvenuto in Moto3 ad Austin.

“Questa moda di buttare cemento verniciato all’esterno da un lato ha cambiato le cose ma dall’altro ha creato problemi. I piloti sanno che se escono dai limiti oltre alla penalità non rischiano nulla. E allora si buttano. Ma il vero rischio è cadere e rientrare dall’altra parte, e quello sì che è molto pericoloso”.

Marco Melandri – si legge su Tuttosport – è tornato a parlare dell’incidente di Austin che ha visto coinvolto fra gli altri, Andrea Migno.

“Il fatto che le gare siano tutte cosi ravvicinate alza le probabilità di avere incidenti. Le moto sono uguali per tutti. In una categoria come la Moto3 sono tutti sempre molto vicini per sfruttare l’effetto scia. Se i piloti non fanno attenzione, c’è quasi da chiedersi come mai non succedono incidenti” ha detto l’ex pilota, ora commentatore di Dazn.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Davide Calabria, curiosità e carriera del difensore

Thiem: “Il mio polso sembra stare meglio”

Leggi anche
Contents.media