Luca Pairetto: chi è e carriera

La carriera e lo stile dell'arbitro Luca Pairetto: tutto sul fischietto della sezione di Nichelino protagonista in Spezia-Lazio.

Una carriera importante alle spalle e una nuvola di polemiche che lo sta accompagnando di recente. Parliamo dell’arbitro italiano Luca Pairetto che è stato protagonista in Serie A di un episodio arbitrale piuttosto contestato nella 35esima giornata di campionato nel match tra Spezia-Lazio.

Il direttore di gara, nonostante sia ritenuto tra i fischietti più fiscali in Italia, si è visto “complice” di una topica che ha favorito la formazione biancoceleste contro gli spezzini con una rete che sarebbe dovuta essere annullata e che, invece, è stata convalidata.

Luca Pairetto: chi è e carriera

Nato a Torino, il 14 aprile del 1984, Luca Pairetto è uno dei tre figli maschi di Pierluigi Pairetto, noto ex arbitro di Serie A coinvolto in passato nello scandalo di Calciopoli che aveva portato gravi conseguenze al calcio italiano.

Pairetto, direttore di gara a partire dal lontano 1999-2000, fece il suo esordio nel massimo campionato italiano in occasione di Livorno Cagliari (1-1) del 25 settembre 2013 dopo vari anni di gavetta vissuti sui campi minori tra Serie D, Lega Pro e Serie B.

Nel 2016, Pairetto viene finalmente inserito nell’organico ufficiale dei direttori di gara della Serie A TIM, a conferma del fatto che le sue ottime prestazioni erano state apprezzate da chi di dovere. Tra le sue caratteristiche di stile, sono note il dialogo molto diretto e senza fronzoli con i giocatori ma anche una marcata severità nelle proprie decisioni.

Internazionale

Uno step successivo nella carriera di Luca Pairetto si è avuta a fine 2021 ed è diventata concreta nel 2022. Parliamo della nomina ad arbitro internazionale. Infatti, l’AIA lo ha scelto, insieme a Daniele Chiffi, per prendere il posto dei fischietti Valeri e Doveri, ormai dismessi a livello internazionale.

Nel comunicato ufficiale con cui l’AIA annunciava la proposta dei due arbitri per l’Europa, il presidente Alfredo Trentalange aveva spiegato anche la sua scelta: “Vogliamo dare un segnale chiaro di ringiovanimento all’insegna della qualità”.

L’episodio recente e la polemica

Come anticipato, però, il nome di Luca Pairetto è venuto nuovamente alla cronaca non per questioni positive, bensì per un episodio molto discusso avvenuto in campionato, precisamente nella 35esima giornata di Serie A 2021-22. Il direttore di gara ha commesso un errore, in realtà dell’uomo VAR Nasca, convalidando la rete di Francesco Acerbi della Lazio contro lo Spezia negli ultimi istanti della gara. Un gol che ha regalato la vittoria alla formazione biancoceleste ma che sarebbe dovuta essere annullata per fuorigioco.

Da quanto si apprende da La Gazzetta dello Sport, l’intero gruppo arbitrale sarà fermato fino al termine della stagione in corso per “un errore concatenato”. Luca Pairetto non avrebbe aspettato la verifica al video da parte del Var riguardo l’allineamento del difensore laziale. Allo stesso tempo, l’incaricato al Var non ha fermato il fischietto. Il tutto, negli attimi finali della partita poi terminata 3-4 con questo gol per gli ospiti molto contestato e irregolare.

Sebbene la grande esperienza, il direttore di gara si è fatto prendere dalla concitazione della sfida, sbagliando. Un errore che lo vedrà dunque fermarsi da qui al termine della stagione. Per lui, un ritorno solo nella prossima annata.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il patrimonio di Serena Williams: i guadagni della tennista

Milan-Fiorentina è stata la prima partita nel Metaverso

Leggi anche
Contents.media